In quel di Monaco di Baviera, nell’immensa cornice del Ballhausforum, Huawei ha presentato alla stampa internazionale il suo nuovo smartphone top di gamma: Mate 9.
Ma non è tutto perché il CEO del colosso cinese – Richard Yu – ha fatto il suo ingresso in scena a bordo di una Porsche. Ebbene sì, Mate 9 sarà presente sul mercato anche in una versione esclusiva ed extra-lusso targata Porsche Design.

Il sorprendente Mate 9 è un vero e proprio concentrato di potenza in grado di stupire la platea del Ballhausforum con i suoi 5.9 pollici. Non fatevi però ingannare dalle dimensioni perché il telefono è ultra-compatto e il feeling è quello di un device bordereless.

Hardware

A bordo di Mate 9 – 4GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile – troviamo il nuovissimo processore octa-core Kirin 960 – costruito con processori ARM Cortex-A73 e A53 – e GPU octa-core Mali G71, che garantisce prestazioni di elaborazione tra le più potenti oggi sul mercato; prestazioni che dovrebbero rimanere invariate anche dopo 18 mesi di utilizzo grazie all’algoritmo proprietario chiamato Machine Learning capace di predire i comportamenti dell’utente, analizzare le caratteristiche delle app e personalizzare la strategia di allocazione delle risorse. Tutto questo dovrebbe assicurare prestazioni sempre uguali – ed elevate – nel corso del tempo.

techprincess_huaweimate9_performance

La batteria installata – da 4.000mAh – abbinata alla tecnologia di risparmio della batteria promette grandi cose: 20 ore di video, 20 ore di navigazione in 4G, 30 ore di telefonate in 3G e 105 ore di musica. Riassumendo, quasi due giorni di durata.
Inoltre, grazie alla tecnologia SuperCharge – con supporto per la la ricarica rapida a 5A -, con soli 30 minuti di carica si può arrivare ad avere un’autonomia di un giorno intero (circa 58% di carica).

Sulla carta quindi Huawei Mate 9 batte a mani basse i top di gamma dei suoi diretti concorrenti.

Software

techprincess_huaweimate9_emui5

Con Mate 9, Huawei introduce la nuova versione della sua interfaccia utente, EMUI 5.0, ridisegnando così il sistema operativo Android utilizzando Linux per migliorare l’esperienza d’uso, l’estetica e le funzionalità.

Con EMUI 5.0, Mate 9 diventa più intelligente ed efficiente nel tempo; comprendendo i modelli di comportamento degli utenti infatti lo smartphone riesce a dare priorità alle applicazioni più utilizzate.

EMUI 5.0 introduce poi nuove funzionalità a livello di interfaccia e semplifica le operazioni: più del 50% delle funzioni può essere eseguita in due tocchi, mentre oltre il 90% in tre.

Fotocamera

techprincess_huaweimate9_fotocamera

Dopo l’incredibile successo di Huawei P9 (che per la cronaca ha venduto più di 9 milioni di unità in tutto il mondo), Huawei rafforza la sua partnership con Leica introducendo la seconda generazione di sensori Dual Camera.

La doppia fotocamera con apertura f/2.2 è volutamente “sbilanciata”: 12 megapixel per il sensore a colori e 20 megapixel per quello in bianco e nero. Il sensore RGB cattura colori realistici, mentre il sensore in bianco e nero registra i dettagli. Le due immagini scattate da entrambi i sensori, vengono rielaborate grazie ad avanzati algoritmi di combinazione, assicurando così scatti di altissima qualità.

Huawei Mate 9 guadagna altri punti anche grazie alla presenza dello stabilizzatore ottico di immagine (OIS) e alla tecnologia pixel binning, migliorando così nettamente le immagini catturate in condizioni di scarsa luminosità. L’introduzione dell’autofocus ibrido 4-in-1 combina laser, rilevamento di fase, profondità e contrasto.

Per quanto riguarda la ripresa video, Mate 9 cattura immagini in 4K con codec H265.

Colorazioni e prezzo

Nonostante durante l’evento di presentazione siano state svelate sei colorazioni differenti, per ora Huawei Mate 9 sarà disponibile in Italia solo nelle colorazioni Space Gray e Moonlight Silver al prezzo consigliato di 749 Euro.

techprincess_huaweimate9_colorazioni

PORSCHE DESIGN Mate 9

Spendiamo anche qualche parola per il gioellino targato Porsche Design, dal prezzo alquanto proibitivo per le tasche di molti: 1395 euro per un device con display da 5.5 pollici AMOLED, dai bordi leggermente curvi, risoluzione QHD, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna.

techprincess_huaweimate9_porschedesign

Mate 9 Porsche Design sarà disponibile esclusivamente nella colorazione Graphite.

Un device decisamente non alla portata di tutti ma che sarà in grado soddisfare gli utenti più esigenti.

Huawei Fit

Dulcis in fundo, Richard Yu ha presentato anche un nuovo device wearable: Huawei Fit, un leggerissimo orologio per il fitness che tiene traccia delle attività, il sonno, la frequenza cardiaca e molto altro ancora.

Huawei Fit fornisce programmi per la corsa personalizzati e comprensivi ed offre un servizio di coaching in tempo reale; al termine di una corsa il display mostra il VO2 max, il tempo di recupero e un punteggio. È il primo wearable ad avere la certificazione di affidabilità e accuratezza TÜV-WT. 4

Huawei Fit è disponibile nei colori Titanium Gray e Moonlight Silver al prezzo consigliato di 149 Euro.

techprincess_huaweifit

Che dire, questa volta Huawei punta in alto sfidando i suoi diretti concorrenti che rispondono ai nomi di Apple e Samsung.

Per ora possiamo solo dirvi che Mate 9 promette davvero bene. Lo testeremo per voi e vi faremo sapere qual è la nostra opinione in merito al nuovo top di gamma di Huawei.

Se sei interessato a questo prodotto, acquista qui