Companion, l’app che non ti lascia mai solo quando torni a casa

Ad ognuno di noi è capitato, almeno una volta nella vita, di camminare per le vie di una città, magari a notte fonda e senza qualcuno vicino, e di non essere totalmente certo della propria sicurezza.

Camminiamo con fare affrettato, ci voltiamo frequentemente indietro ed evitiamo le strade troppo buie o troppo vuote. Ormai, tornare a casa sani e salvi, senza alcun timore, sembra essere diventato difficile persino durante il giorno e le soluzioni che milioni di persone prendono per arginare il problema sembrano comunque non funzionare mai. C’è chi avvisa casa all’inizio del suo percorso, chi si muove solo a determinati orari, chi manda un sms per comunicare la propria partenza dal luogo di lavoro. Ma si sa, questi accorgimenti sono efficaci fino ad un certo punto: a volte ci dimentichiamo di riavvisare i nostri cari, o loro stessi interpretano un ritardo come una semplice dimenticanza. Inoltre, tenere costantemente l’occhio sul cellulare compromette la nostra attenzione sul resto del percorso e sulla nostra sicurezza.

Ma oggi arriva una nuova app, Companion, che promette esattamente di coprire le spalle” e di non lasciare mai solo chi cammina sulla strada del ritorno.

Nata dalle esperienze e dalle esigenze di un team di universitari di Ann Arbor, in Michigan, l’applicazione individua immediatamente la posizione dell’utente, interfacciandola con quella di un amico o di un parente di riferimento, ed è capace di inviare segnali di allarme sia alla famiglia che, sul suolo americano, ai dipartimenti di sicurezza e polizia del campus.

TechPrincess_Companion_NeverWalkAlone

L’app è semplice e veloce: l’utente dovrà impostare la propria meta di arrivo, selezionare le persone con le quali vuole connettersi, e lasciare che Companion lavori da sè, senza aver bisogno, ogni dieci minuti, di prendere in mano il telefono per controllare. Inoltre, sarà possibile mandare degli “alert” di vario tipo, di preoccupazione, ansia, nervosismo, con il semplice tocco di un tasto, avvisando, quindi, i propri contatti di una situazione critica o non del tutto tranquilla. Oppure, sarà possibile inviare avvisi anche nel caso in cui il tragitto proceda per il meglio, tenendosi, quindi, in costante contatto con i propri cari.

Testata prima su un gruppo di 60 studenti e rilasciata dopo pochi mesi come beta, Companion è adesso ufficialmente approdata negli store digitali e disponibile per tutti coloro che vogliono camminare sicuri e con “le spalle sempre protette“.

Volete provarla? Correte a scaricarla su App Store e Google Play