Sportiva ed elegante: con Mercedes CLA Shooting Brake non passerete di certo inosservati… un po’ come è successo a noi durante tutto il periodo di prova dell’auto.

Per provarla a dovere siamo partite alla volta di un lungo viaggio che, da Milano, ci ha portate nella città tedesca di Colonia: più di 2.000 km tra andata e ritorno.

LEGGI ANCHE: Tutti i nostri Vlog dal Gamescom di Colonia.

Ma partiamo da principio. Mercedes CLA Shooting Brake è sostanzialmente una coupé con cristalli laterali privi di cornice ma che al contempo si distingue da questa categoria per le sue 4 porte e per il tetto che scende con slancio verso la parte posteriore.

Insomma, è identica alla classica CLA se non per la forma della parte posteriore della vettura.

Si è vero, fa un po’ strano a sentirlo dire, ma l’effetto è strabiliante. L’occhio meno attento la definirebbe “station wagon“. Non fatelo mai, potrebbe offendersi a morte: CLA Shooting Brake riesce a fondere perfettamente le caratteristiche di una coupé sportiva con l’estrema comodità e lo spazio offerti da un’auto familiare.

Le linee di CLA Shooting Brake sono sinuose e aerodinamiche. I profondi solchi sulle fiancate la rendono un’attrattiva per tutti coloro che le passano accanto. Ogni volta che l’ho parcheggiata in città mi sono divertita a vedere gli sguardi dei curiosi che si sono avvicinati ad ammirane il particolare design. Quando si è fermi al semaforo in attesa che scatti il verde, l’effetto è il medesimo. Ha “un non so che” di magnetico.

CLA Shooting Brake è disponibile in 4 versioni di allestimento: Executive, Business (solo per clienti business/noleggio con partita IVA), Sport e Premium.

Sinceramente appena l’ho vista, al momento del ritiro, mi sono domandata dove diavolo avremmo messo tutti i bagagli e invece mi sono dovuta ricredere. Il vano del bagagliaio è molto ambio e spazioso: può infatti contenere fino a 495 litri. Se considerate anche il vano destinato alla ruota di scorta (che non viene fornita dalla Stella), lo spazio aumenta notevolmente.

TechPrincess_Mercedes_CLA_ShootingBrake_interni

Passiamo agli interni. Mercedes ha praticamente creato uno standard per le nuove Classe A, Classe B, CLA e GLA: tutte queste vetture hanno infatti la medesima struttura degli interni, progettati e sviluppati dal centro stilistico di Como. Un design tutto Made in Italy che pone al centro uno schermo da 7″ che molto somiglia ad un tablet. Tutti i tipi di configurazione dell’auto hanno un sistema di navigazione Garmin preinstallato chiamato Garmin Map Pilot. Nel video qui di seguito troverete un tutorial sull’utilizzo del navigatore.

Gli interni sono eleganti e, per alcune versioni come la Premium, anche sportivi. Il modello che abbiamo provato era dotato di sedili in eco pelle con poggiatesta integrati. Il sistema di illuminazione dell’abitacolo è in grado di modificare l’atmosfera e l’esperienza secondo le esigente. Ci sono infatti 13 sorgenti luminose tra queste anche una che fa capolino tra il poggiatesta e il sedile. Si potrà quindi scegliere tra dodici tonalità cromatiche direttamente dal computer di bordo. Il nostro – ovviamente – è stato il fucsia.

La plancia  dei comandi, molto bella è armoniosa, è decisamente migliorabile: le funzioni che regolano l’aria condizionata infatti sono leggermente scomode da settare e posizionate troppo in basso. I comandi di alcune altre funzioni “tech” dell’auto non sono intuitivi. Vi faccio un esempio concreto: l’attivazione del park assist è stata un’operazione notevolmente macchinosa. Vi consiglio vivamente di leggere il manuale di istruzioni.

La telecamera posteriore – che si attiva una volta innestata la retromarcia – è una delle più nitide in circolazione sul mercato, in grado di restituire un’immagine realistica e “pulita”.

TechPrincess_CLA_Shooting_Brake_Mercedes-Benz_13

Tra gli equipaggiamenti tecnologici di serie troviamo anche l’attention assist e il colision prevention assist. Quest’ultimo si è rivelato particolarmente interessante. Sul cruscotto – subito dietro al famoso “tablet” – è posizionata un barra che si illumina se ci avviciniamo troppo alle auto che ci precedono. Se il sistema dell’auto rileva un pericolo di collisione attiva dei segnali luminosi e acustici; se questi non bastassero a farci frenare, l’auto provvederà a diminuire la velocità autonomamente.

Come vi dicevo prima, CLA Shooting Brake mi ha accompagnata per svariati chilometri fino in Germania. L’auto si è rivelata divertente da guidare grazie al suo lato sportivo ma anche comoda sia per me sia per gli altri passeggeri a bordo.
Il rumore e le vibrazioni prodotte dall’auto sono state minime anche sulle autostrade tedesche in cui i limiti di velocità non sono severi come i nostri; questo perché gli ingegneri tedeschi di Mercedes-Benz sono riusciti a perfezionare le tecniche di giunzione.

Insomma, CLA Shtooting Brake è un auto in grado di accontentare anche gli indecisi: auto sportiva oppure familiare? Tutte e due.

CLA Shooting Brake è stata promossa a pieni voti anche se alcuni elementi interni possono ancora essere migliorati.