La storia di Jonathan comincia con un Kindle.

Nel 2009 infatti questo giovane artigiano si ritrovò nella soffitta della nonna, attrezzi alla mano, per creare un accessorio che proteggesse il suo amato eBook Reader. Stanco delle solite custodie in plastica, Jonathan aveva infatti deciso di dare vita a qualcosa che fosse tanto elegante quanto naturale.

Da quel giorno sono passati ormai 6 anni, 6 anni durante i quali l’idea del protagonista di questa storia si è trasformata in un’azienda che porta il nome di Cover-Up e che ad oggi produce accessori per circa 100 device differenti che includono smartphone, tablet e, naturalmente, eBook Reader. L’appassionato team di sviluppo, che lavora in un laboratorio situato nel Galles meridionale, è specializzato nella produzione di custodie in legno che prendono il nome di #Woodback.

Potevamo forse farci sfuggire l’occasione di provarle? Naturalmente no. E così abbiamo messo le mani su una custodia per iPad Air 2 e una per Nexus 5 per raccontarvi pregi e difetti di questa elegante protezione.TechPrincess_CoverUp_Woodback_Nexus5

Partiamo prima di tutto con un chiarimento: le custodie #Woodback, tagliate al laser e rifinite a mano, non sono interamente in legno. A proteggere il vostro dispositivo ci pensa in primis un leggero involucro realizzato in policarbonato, all’interno del quale è inserito il pannello di legno che protegge la parte posteriore del device.

Ovviamente non tutti abbiamo gli stessi gusti e la stessa percezione di eleganza; per questo motivo le custodie di Cover-Up sono disponibili in 11 tipi diversi di legno, che vanno dal Bamboo al noce, dall’olmo al cedro, tutti provenienti da fonti sostenibili. In questo modo sarete certi di trovare la #Woodback che più si adatta ai vostri gusti.

Il team gallese però non si è concentrato unicamente sull’estetica di questo prodotto, ma anche sugli aspetti più pratici, come sicurezza e trasportabilità. Le custodie sono infatti costruite in modo tale da essere il più leggere possibile, così il dispositivo non risulta più ingombrante o più scomodo da trasportare. Inoltre sono realizzate tendendo in considerazione tutti i pulsanti e gli ingressi presenti sul device, mantenendo quindi facile l’accesso ad eventuali tasti del volume, di accessione e spegnimento, al jack per le cuffie e all’ingresso dedicato alla ricarica; non manca infine lo spazio dedicato alla fotocamera, circondata interamente dal poliuretano per evitare rotture o graffi in caso di cadute. Questo materiale inoltre andrà ad avvolgere anche gli angoli di smartphone, tablet ed eBook Reader, così da proteggerli da eventuali urti e cadute. 

12186282_901376019899048_989655175905572662_o

Le custodie #Woodback sono inoltre rivestite con uno speciale mix di oli vegetali e cere per permettere al legno di invecchiare bene nel corso del tempo ma anche per proteggere la custodia dallo sporco e dall’acqua. 

L’unico vero difetto di questo accessorio è, come potete intuire, la mancanza di una protezione per la parte frontale del dispositivo. È possibile, nel caso possiede un iPad, utilizzare la smart cover che si aggancia direttamente alla custodia, purtroppo però non rimane ben salda.

#Woodback rimane comunque la soluzione ideale per coloro che cercano una protezione per i propri dispositivi senza dover rinunciare ad un tocco di stile. Eleganti, resistenti e lavorate a mano, le custodie di Cover-Up si sono rivelate una piacevole scoperta; vi invitiamo a visitare il sito ufficiale per scoprire se tra i device compatibili c’è anche il vostro.