Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito alla fusione tra device tradizionalmente differenti. È il caso delle stampanti all-in-one, che fanno anche da scanner e fotocopiatrice, degli smartphone, che stanno ormai soppiantando le fotocamere compatte, o dei convertibili, che si comportano tanto da tablet quanto da computer. Perché quindi non unire un mouse ad uno scanner?

Nasce proprio da questa idea IRIScan Mouse WiFi, un prodotto piccolo e compatto pensato per offrire il massimo della portabilità e per venire incontro alle esigenze di che viaggia spesso e non può quindi contare sul comodo scanner presente in ufficio o sulla scrivania di casa.

Ma varrà la pena spendere 129 Euro per questo device?

Essenziale e senza fili

techprincess_iris_iriscan_mousewifi_caratteristiche

Partiamo prima di tutto dalla confezione, semplice e in plastica, che ospita al suo interno il nostro mouse senza fili, il dongle WiFi, un cavo USB-micro USB per la ricarica del device, una custodia in velluto, uno ScanPad e il codice per utilizzare Cardiris, il programma di scansione e gestione dei biglietti da visita.

Piccolo e portatile, il mouse dispone di due soli pulsanti, con switch piuttosto duri, e della classica rotella di scorrimento; un quarto tasto, posto sempre sulla parte superiore del dispositivo, permette di attivare la scansione, mentre sulla parte posteriore troviamo il tasto di accessione e spegnimento, i sensori di scanning e il lettore vero e proprio.

Le prestazioni non sono di certo da record, ma parliamo comunque di un sensore ottico da 1500 DPI che garantisce buone prestazioni e una precisione di tracking più che accettabile in ambito lavorativo.

OCR: Optical Character Recognition

techprincess_iris_iriscan_mousewifi_scanner

Supponiamo a questo punto che vogliate digitalizzare qualche documento. Come fare? Semplice: dopo aver installato il software, scaricabile gratuitamente sul sito del produttore, basterà premere il tasto Scan per avviare la scansione.

Potrete continuare a scansionare il documento fino all’esaurimento della memoria interna della periferica o, in alternativa, potrete cliccare nuovamente Scan per interrompere anticipatamente la scansione. Una volta finito, il vostro documento verrà automaticamente trasferito al software che vi permetterà di modificare tonalità, saturazione, luminosità e contrasto per poi salvare il file.

I formati a disposizione sono JPG, DOC, PDF, TXT, XLS e PNG, ma il vero plus è l’elaborazione OCR (Optical Character Recognition). IRIScan Mouse WiFi non solo vi consente di scansionare qualsiasi cosa, ma permette al testo di essere modificabile.

Immaginate di avere a disposizione un documento molto lungo ma di doverlo modificare al volo per poi ristamparlo. Sfortunatamente non ne avete una copia digitale. Lo riscrivete tutto? Certo che no. Lo scansionate, lo esportate in Word e poi cambiate le parti di vostro interesse. Se poi il documento non dovesse essere in italiano, non preoccupatevi: il mouse di IRIS legge 140 lingue diverse, inclusi gli idiomi arabi e orientali. 

Perdere la bussola

techprincess_iris_iriscan_mousewifi_software

Sulla carta IRIScan Mouse WiFi è sicuramente il prodotto ideale per chiunque abbia bisogno di scansionare documenti on-the-go, per chi viaggia spesso e per chi è solito creare una copia di scontrini e ricevute quando è in trasferta per lavoro. Purtroppo però non è privo di difetti.

Mentre le scansioni effettuate con lo ScanPad, un tappetino dotato di una plastica protettiva e pensato per ospitare i biglietti da visita, garantisce un risultato di altissima qualità, le scansioni dei normali documenti sono occasionalmente imprecise, sia perché siete obbligati a tener fermo il foglio, ond’evitare di confondere il mouse, sia perché ogni tanto il dispositivo “perde la bussola” se non viene mantenuto sempre perfettamente in verticale, causando spiacevoli sovrapposizioni. Un problema non da poco considerando l’investimento richiesto e il fatto che ormai bastano pochi tap sullo smartphone per digitalizzare qualsiasi cosa.

In ogni caso IRIScan Mouse WiFi rimane una buona alternativa per chi viaggia spesso per lavoro, soprattutto per l’ottimo riconoscimento dei caratteri che potrebbe salvarvi la vita in più di un’occasione, a patto naturalmente che siate pazienti e precisi durante la scansione della pagina.