Surface Pro 4, uno dei device di punta di casa Microsoft, non è un prodotto facile da categorizzare. Più potente di un normale tablet, ma più piccolo di un classico PC, questo device si è rivelato particolarmente utile in ogni occasione. È perfetto per lavorare, è adattissimo all’utilizzo in mobilità e non si tira indietro quando si tratta di regalarvi qualche ora di intrattenimento. 

Prima però di spiegarvi quali caratteristiche lo rendono un prodotto così versatile, vediamo le specifiche tecniche.

Surface Pro 4 è realizzato in magnesio e ha un display da 12.3 pollici con una risoluzione di 2736 x 1824 pixel. Sul lato superiore troviamo il tasto d’accensione e il bilanciere del volume, su quello destro invece troviamo, nell’ordine, il mini-DisplayPort, il connettore USB e la porta SurfaceConnect, dedicata alla ricarica del dispositivo; il lato sinistro ospita invece il jack delle cuffie, mentre sulla posteriore del device, celata dallo stand regolabile, troviamo il lettore di schede microSD.

La versione che ho avuto modo di provare è quella di fascia intermedia, ossia con processore Intel Core i5, 8 GB di RAM e 256 GB di hard disk a stato solido. Le altre versioni disponibili prevedono una combinazione tra processore Intel Core M3, i5 e i7 di sesta generazione, RAM da 4, 8 e 16 GB e SSD da 128, 256 e 512 GB.

Il “mio” Surface Pro 4 era dotato anche di Type Cover, che però non è inclusa nella confezione ma viene venduta separatamente al costo di 154,90 Euro. Un prezzo non esattamente economico, ma sappiate che senza questo accessorio rischiate di non sfruttare a pieno tutte le potenzialità di questo dispositivo.

Vediamo ora le 5 particolarità che meglio lo definiscono.

TechPrincess_SurfacePro4_recensione_caratteristiche1

Solitamente i device convertibili montano un processore Intel Core M che è sì potente, ma è comunque limitante e non permette di fare tutto ciò che potreste normalmente fare con un computer.

Con Surface Pro 4 potete invece utilizzare le più potenti suite di editing audio e video o i più importanti software di progettazione 3D come AutoCAD. Naturalmente otterrete il massimo delle prestazioni optando per la versione più potente del dispositivo, ossia quella dotata di processore Intel Core i7 e 16 GB di RAM, ma questo non significa che i modelli meno performanti non siano in grado di aiutarvi quando si tratta di utilizzare software molto complessi. Io, ad esempio, non ho avuto alcun problema nell’usare i programmi Adobe, compreso Premiere Pro, pur non possedendo il top di gamma.

A colpirmi però non è stata solo la capacità del device di supportare le mie attività quotidiane, incluso il montaggio video. Surface Pro 4 infatti non si scalda eccessivamente nemmeno quando l’utilizzo diventa estremamente intensivo, complice la fessura, situata sul lato superiore, che si occupa di dissipare correttamente il calore. In questo modo il device rimane estremamente maneggevole anche quando è sotto stress così siete liberi di tenerlo in mano o appoggiarlo sulle gambe senza rischiare di ustionarvi.

TechPrincess_SurfacePro4_recensione_PC

Differente è la situazione quando vi dedicate al gaming, perlomeno dal punto di vista delle prestazioni. Nella versione con processore Intel Core i5, i titoli AAA tendono a spingere al limite l’hardware del device senza raggiungere però un risultato ottimale. Io per esempio ho provato Remember Me – titolo di Capcom del 2013 – e ho riscontrato qualche rallentamento di troppo pur avendo scelto i settaggi minimi. Inoltre le attività videoludiche incidono fortemente anche sulla batteria; normalmente infatti ci troviamo a gestire un’autonomia di circa 9 ore, che è scesa rapidamente a 2 sole ore dopo pochi minuti di gioco.

Mi preme comunque ribadire che Surface Pro 4 non è un PC votato al gaming, complice anche la scheda grafica integrata che sicuramente non lo aiuta nell’impresa. Tuttavia non avrete difficoltà a divertirvi con i giochi presenti sullo Store, con titoli che non richiedono grandi prestazioni o eventualmente usando lo streaming da Xbox One.

Infine, da buon vero PC, Surface Pro 4 non è dotato di uno slot per la SIM, per cui dovrete affidarvi esclusivamente alle reti WiFi di casa o dei luoghi pubblici.