Questa settimana ci siamo recate al MIC – il bellissimo Museo Interattivo del Cinema di Milano – per partecipare ad una Caccia al Tesoro davvero speciale, realizzata da Epson e pensata per portarci alla scoperta dei grandi classici che, attraverso i loro dialoghi e le loro immagini, hanno fatto la storia del cinema.

Ma andiamo con ordine. Prima di intraprendere la nostra Caccia siamo state accompagnate attraverso il Tunnel dei Sogni, un lungo corridoio dove, grazie a 23 pannelli e fotografie per un totale di 54 metri di lunghezza, viene illustrata la storia della pellicola.

TechPrincess_PellicolaLa pellicola cinematografica era inizialmente prodotta con il nitrato. Purtroppo, però, a causa della sua elevata infiammabilità e del veloce deterioramento – la pellicola rimaneva intatta per non più di 15 anni – molte riprese sono andate perse nel tempo, senza possibilità di recupero. Attorno al 1940 il nitrato è stato abbandonato in favore del triacetato; attualmente invece le pellicole vengono realizzate in poliestere, un materiale più resistente e meno incline al deterioramento.

TechPrincess_Pellicole

La pellicola, insomma, è un bene da preservare. Ecco quindi che entra in gioco il Nuovo Archivio Storico dei Film, un luogo magico e traboccante di storia, un vero e proprio santuario per ogni cinefilo che si rispetti. Siamo scese per ben 15 metri sotto terra, ad una temperatura costante di -7°C – adatta alla conservazione delle pellicole -, e siamo rimaste letteralmente senza parole alla vista dei numerosissimi scaffali ospitanti circa 25.000 titoli.

TechPrincess_Epson_Moverio_BT-200

La nostra smania di esplorazione viene ben presto soddisfatta. Inforchiamo quindi gli Epson Moverio BT-200, preziosi compagni di questa avventura. Gli Epson Moverio sono occhiali intelligenti che permettono di sfruttare appieno le applicazioni di realtà aumentata e la visualizzazione di contenuti in qHD o 3D. Il dispositivo viene indossato come un normalissimo paio di occhiali da vista, risultando quindi piuttosto comodo da portare anche per un lungo lasso di tempo. Insomma, smartglass e cuffie pronte, non ci restava altro che dare il via alla nostra Caccia al Tesoro, in questo caso un tesoro cinematografico!

TechPrincess_NuovoArchivio2

Carta e penna alla mano, tutto quello che ci rimaneva da fare era inquadrare i 50 QR Codes posizionati sugli scaffali e nei corridoi e indovinare i titoli dei film. Una volta inquadrato un QR Code la storia del cinema si palesava davanti ai nostri occhi: veri e propri capolavori si mostravano attraverso gli smartglass con smisurata nitidezza. Da Blade Runner a La Grande Bellezza, passando per Titanic ed ET, ogni scena una nuova emozione.

Come dimostrano queste iniziative realizzate dal MIC – spiega Carla Conca, Sales Manager Visual Instruments di Epson Italia – con i Moverio è possibile creare nuovi modi interattivi per promuovere la cultura utilizzando le tecnologie più moderne. Mi piace sottolineare che sono gli unici smartglass sul mercato ad avere la visione stereoscopica, per una reale percezione visiva dello spazio, e lenti trasparenti per poter interagire con lo spazio in modo istintivo e naturale.

Se anche voi volete vivere questa straordinaria esperienza e riscoprire i grandi classici in maniera del tutto inedita l’appuntamento è al Museo Interattivo del Cinema di Milano, dove potrete sfidare amici e parenti nella divertente Caccia, e che vinca il miglior cinefilo!