Dal 20 al 26 marzo Milano ospiterà la 27esima edizione del FCAAAL, ossia il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Un appuntamento importante che ha come tema il claim “Where future beats” e che quest’anno vanterà la proiezione di ben 60 film, valutati poi da Giurie di esperti internazionali e di giornalisti italiani a cui spetterà il compito di assegnare il Premio al Miglior Film del Concorso Finestre sul Mondo, il Premio al Miglior Cortometraggio Africano e al Miglior film “Extr’A”, la sezione dedicata ai film italiani girati nei tre continenti o incentrati sul tema dell’immigrazione in Italia.

Il punto d’incontro per gli ospiti e il pubblico sarà il Festival Center (Casello Ovest di Porta Venezia) che ospiterà mostre, iniziative e attività organizzate anche da uno dei special partner della manifestazione: Lenovo. L’azienda infatti promuove il messaggio #DifferentIsBetter anche in questo contesto, mettendo a disposizione le mobile workstation ThinkPad serie P e promuovendo una masterclass alla Scuola Civica di Cinema Luchino Visconti, prevista per mercoledì 22 marzo, alle ore 18, e incentrata sul film Extr’A “Terceiro Andar” presentato dalla documentarista Luciana Fina. Promosso da Lenovo anche un workshop di due giorni, che si terrà al Festival Center giovedì 23 e venerdì 24 marzo; si tratta di un corso pratico sul processo creativo finalizzato alla creazione di contenuti multimediali, un corso che sfrutterà Lenovo ThinkPad P50 con la sua scheda grafica  NVIDIA Quadro e il suo monitor da 15,6 pollici con risoluzione 4K.

Al Festival Center inoltre troverete un corner dedicato a Lenovo che raccoglierà i pensieri degli ospiti e i disegni del pubblico grazie al nuovo Yoga Book, il rivoluzionario 2-in-1 che consente di scrivere e disegnare sia in digitale che su carta e che verrà poi regalato al registra che meglio esprimerà il concetto di #DifferentIsBetter.

Riteniamo che uno dei cardini del successo di Lenovo sia l’aver saputo coniugare innovazione e multiculturalità – ha commentato Emanuele Baldi, Amministratore Delegato di Lenovo Italia – e teniamo in gran conto la ‘diversity’ – di genere e non solo, ad esempio con la recente campagna di recruitment Lenovo Women per attrarre talenti al femminile. Siamo infatti convinti che tecnologia e cultura vanno di pari passo e che l’empowerment femminile arricchisce le aziende e le società che lo promuovono. Per tutti questi motivi ci fa particolarmente piacere rinnovare il nostro impegno a questo Festival multiculturale unico nel suo genere, augurandoci di dare un contributo, anche con la nostra tecnologia, alle sue opere di oggi e di domani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here