Arriva Natale e con lui l’immancabile corsa al regalo. Questa maratona però non riguarda più solo negozi fisici visto che il numero di utenti che scelgono di acquistare online i regali di Natale continua a crescere.

Idealo ha notato che i settori più rilevanti per gli utenti italiani in vista del Natale saranno hi-tech (smartphone, smartwatch, TV e tablet), gaming, articoli sportivi, profumi e cosmetici e piccoli elettrodomestici.

In Italia, la spesa online per le festività natalizie si caratterizza per una maggiore enfasi sul “Natale dei figli” rispetto agli altri paesi europei. Tra le prime 20 categorie di prodotti, l’80% è costituita da giocattoli e videogame, valorizzando il carattere educativo e innovativo dei regali, acquistando tablet per bambini, set di costruzioni e giocattoli elettronici.

L’importanza crescente in Italia di fenomeni come il Black Friday e il Cyber Monday si ripercuote anche sulla corsa agli acquisti: le spese natalizie degli utenti italiani, infatti, diventano sempre più influenzate dalle promozioni e dagli sconti di fine novembre. Quest’anno è stata registrata un’impennata del 53,02% legata al Black Friday 2016, mentre il Cyber Monday ha seguito un andamento simile a quello del 2015.

Ma solo la promessa di una scontistica imponente può far smuovere prima del tempo l’utente italiano. Infatti, un’ulteriore tendenza rilevata negli ultimi anni mette in luce un comportamento d’acquisto “last minute” legato ai regali di Natale. Il picco di traffico si registra tra la prima e la seconda settimana di dicembre, mentre le settimane decisive per i regali acquistati online sono le due che precedono il 25 Dicembre, durante le quali il numero di offerte degli shop on-line tende a diminuire.

Paolo Primi, Web Marketing Manager di idealo, ha proposto l’identikit dell’acquirente italiano a caccia di regali di Natale: “Secondo i dati demografici da noi analizzati, abbiamo riscontrato che l’utente italiano che compra online nel periodo natalizio è nella maggior parte dei casi un uomo, tra i 35 e i 44 anni che vive in una grande città, principalmente Roma o Milano, sposato con figli e che – incentivato da consegne lampo entro le 24 ore – procrastina i suoi acquisti il più possibile… segno che il mondo fisico ed il mondo digital hanno ancora tanto in comune e che gli acquisti di Natale restano in parte una corsa al last minute ‘guilty’ gift!”.