Il keynote di Apple si è sicuramente aperto in maniera originale, con un Tim Cook, scatenato sulle note di I Lived, e accompagnato dall’ormai amatissimo James Corden, ideatore del Carpool Karaoke, e dal sempre stravagante Pharell. L’evento dell’azienda di Cupertino non si è però limitata a qualche canzone cantata in un’auto e al successivo annuncio di Super Mario Run, il primo effettivo gioco mobile di Nintendo che sbarcherà in esclusiva su iOS prima della fine dell’anno.

I veri protagonisti del keynote sono stati infatti iPhone 7 e iPhone 7 Plus, disponibili nei colori Silver, Gold. Rose GoldBlack e Jet Balck. Realizzati in alluminio e dotati di un nuovo tasto Home, sensibile alla pressione e collegato ad un Taptic Engine che ne amplifica le funzioni, questi nuovi iPhone sono resistenti all’acqua e alla polvere e vantano un display LCD che risulta essere il 25% più luminoso del precedente. Le performance dei due nuovi smartphone sono  affidate ad una nuova GPU e al processore quad-core A10 Fusion che offre grande potenza ma anche un buon risparmio energetico.

I due device si distinguono però per le fotocamere posteriori. Il nuovo iPhone 7 porta con sé un sensore da 12 megapixel con stabilizzazione ottica dell’immagine e apertura da f/1.8; aggiornato poi alla versione True Tone il quad-flash, che ora si adatta ad ogni condizione di illuminazione. Il fratello maggiore invece introduce una doppia fotocamera, con una lente grandangolare e una tele che permettono di regolare la lunghezza focale in base alle vostre esigenze e di sfruttare uno zoom ottico fino a 10x.

Per quanto riguarda la fotocamera frontale invece troviamo lo stesso sensore da 7 megapixel su entrambi i dispositivi, fotocamera dotata di stabilizzatore e pensata per garantire selfie perfetti agli amanti dell’autoscatto.

phpd6et40

I due device integrano poi nuovi speaker stereo, in grado di raggiungere un volume nettamente superiore a quello di iPhone 6s, rinunciando però al jack da 3,5 mm per le cuffie. Non temete però, gli EarPods, i classici auricolari di Apple, verranno venduti in una nuova versione che si collegherà alla porta Lightning del dispositivo; nella confezione troverete comunque un adattatore per il classico jack così da utilizzare cuffie e accessori in vostro possesso.

Se invece puntate alla massima libertà di movimento e siete pronti ad abbandonare i soliti cavi, sappiate che l’azienda di Cupertino ha deciso di lanciare le Apple AirPods, auricolari wireless dotati di microfono che consentono di effettuare chiamate, ascoltare musica ed avviare Siri semplicemente toccando le cuffie con le dita. Le Apple AirPods, dotate di accelerometro e di un nuovo chip proprietario chiamato W1, garantiscono circa 5 ore di autonomia con uso continuato.

E i prezzi? Si parte da 649 dollari per iPhone 7 e da 769 dollari per iPhone 7 Plus, con versioni che vanno dai 32 ai 256 GB di memoria interna. Entrambi i dispositivi usciranno il 16 settembre in diversi Paesi, inclusa l’Italia. Per quanto riguarda invece le nuovi AirPods non è stato ancora annunciato il prezzo di vendita nel Bel Paese, ma comunque si parla di circa 179 Euro.

Spazio ovviamente anche ad Apple Watch con una seconda generazione di device resistenti all’acqua (fino a 50 metri), un nuovo SoC e un display che raggiunge la luminosità massima di 1000 nits. Cupertino ha inoltre deciso di affiancare all’acciaio e all’alluminio la ceramica, dando vita ad una cassa elegante e perfetta per i nuovi cinturini realizzati in collaborazione con Hermés.

og-img

Annunciato inoltre anche l’Apple Watch Series 2 Nike+, lo smartwatch nato dalla collaborazione con Nike e indirizzato ai runner di tutto il mondo. A distinguerlo un cinturino forato, perfetto per la traspirazione, e un’app dedicata che terrà traccia della vostra attività e vi stimolerà a correre con simpatici promemoria.

Novità anche per ii vecchio Apple Watch, battezzato ora Series 1 e arricchito dal nuovo SoC dual-core presente nella nuova versione. La prima generazione di Apple Watch verrà ora venduta ad un prezzo di 269 dollari, mentre la nuova Series 2 arriverà negli USA il 9 settembre al costo di 369 dollari. Per l’Apple Watch Nike+ invece dovremo attendere fine ottobre.

Diversi insomma gli annunci di Apple durante questo keynote, anche se il colosso californiano sembra aver perso la capacità di stupire. I nuovi iPhone infatti non portano con sé nessuna vera innovazione, così come la seconda serie di Apple Watch. Naturalmente ciò non significa che i prodotti presentati non siano curati e in grado di soddisfare i consumatori, ma che Cuperino abbia perso quel tocco magico che gli ha permesso per anni di guidare il mercato.