Si è conclusa la prima giornata di BUILD, l’annuale conferenza Microsoft dedicata agli sviluppatori e in corso questa settimana a San Francisco.

Nel corso dell’evento la società di Redmond ha annunciato il nuovo Windows 10 Anniversary Update, che permetterà di interagire con i device dotati del più recente sistema operativo nel modo più naturale possibile e introdurrà Windows Ink, pensato per scrivere sul proprio device esattamente come facciamo sulla carta.

Novità anche per l’assistente vocale di Windows, ossia Cortana. La nuova Intelligence Suite integra ora funzionalità avanzate di analisi, big data e machine learning per adattarsi alle esigenze dei developer; presentati anche i nuovi Microsoft Cognitive Services, che includono API intelligenti per interpretare le esigenze degli utenti, e il nuovo Microsoft Bot Framework, affiancato da Skype Bot Platform che permette di far leva sulle molteplici forme di comunicazioni previste da questo software.

TechPrincess_Microsoft_BUILD2016_hololens

“Facendo leva sul nostro costante impegno per supportare gli sviluppatori nel cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, intendiamo ora aiutarli ad abbracciare le potenzialità della nuova era di ‘conversational intelligence’ e a dare forma a un ‘more personal computing’ in linea con le esigenze di singoli e realtà di ogni settore. – ha commentato Fabio Santini, Direttore Della Divisione Developer Experience & Evangelism di Microsoft Italia – In uno scenario in cui il linguaggio naturale si associa all’intelligenza artificiale, l’ultima frontiera è rappresentata dalle ‘Conversations as a Platform’ e cavalcando questa ambizione ci proponiamo di estendere le possibilità offerte dalle nostre piattaforme Microsoft Azure, Office 365 e Windows per offrire agli sviluppatori strumenti sempre più smart in grado di aiutarli a realizzare i propri progetti.”

Infine Microsoft ha mostrato anche la nuova Microsoft HoloLens Development Edition, che introduce gli ologrammi e permette agli sviluppatori di contribuire al futuro.