Ve lo confesso: se c’è un servizio cloud che uso senza ritegno, quello è Google Drive. Non perché di per sé sia migliore di altri, ma perché al suo interno integra Google Docs. Docs mi permette di scrivere documenti ovunque io sia, di accedervi da qualsiasi dispositivo e soprattutto di redigerli insieme ad altre persone, facilitandomi di fatto il lavoro.

Ora però Google Docs ha un nuovo rivale, un rivale particolarmente agguerrito: Dropbox Paper.

Dopo aver lanciato la beta privata lo scorso anno, Dropbox ha finalmente deciso di aprire le porte della sua nuova applicazioni a tutti. Paper, disponibile sia per iOS e Android, si presenta come un’app semplice ed elegante, che integra al suo interno diverse funzioni; è infatti possibile aggiungere immagini, tabelle e segmenti di codice, ma anche assegnare task alle persone che hanno accesso al documento o aggiungere commenti ai lati del testo.

Insomma, date un’occhiata a Dropbox Paper perché potrebbe davvero rivelarsi un ottimo strumento.