Ford ha lanciato una sfida ai suoi dipendenti con il Global Mobility Innovation Challenge: sviluppare un sistema di trasporto innovativo per la mobilità nelle aree urbane e dove le auto non possono circolare.

Una delle idee finaliste è stata sviluppata da Kilian Vasingegnere sistemista impiegato alla sede di Colonia, in Germania. Il progetto si chiama Carr-E, può trasportare persone o oggetti fino a 120 kg, ha un’autonomia di 22 km e una velocità massima di 18 km/h.

Per lo sviluppo di Carr-E sono stati coinvolti anche Daniel Hari e il manager Uwe Wagner, mentre il design è stato affidato agli stilisti di Ford Europa e al centro di ricerca RHTW dell’Università di Aachen.

Carr-E può anche essere utilizzato per il trasporto di oggetti, grazie all’aiuto di un telecomando.

techprincess_ford_gmc_triciti

Tra le altre idee finaliste del Global Mobility Innovation Challenge, ci sono anche eChair, una sedia a rotelle motorizzata elettricamente in grado di auto posizionarsi all’interno del veicolo, e TriCiti, un triciclo elettrico pieghevole che può essere facilmente adattato e inserito in un carrello della spesa o un carrello portapacchi. Anche nel caso di TriCiti è possibile un utilizzo per il trasporto di merci, oltre che di persone. Il triciclo è facilmente ripiegabile e puo essere trasportato sia sui mezzi pubblici, che su un veicolo. L’autonomia del mezzo è di 30 km e può raggiungere una velocità massima di 20 km/h.