L’estate è una stagione piuttosto controversa: le giornate sono più soleggiate, le ore diurne di allungano ma c’è un unico grande nemico in tutto ciò, il caldo. Se la calda stagione è apprezzabile per la sua luminosità, dall’altra parte è detestabile almeno tanto quanto per il suo terrificante clima.

TechPrincess_Evapolar

Ma per evitare di scialacquare ogni centesimo rimasto in aria condizionata e bollette della luce, ci viene incontro Evapolar, il primo condizionatore portatile e dalle dimensioni ridotte, con un’occhio di riguardo per l’ambiente. Il suo funzionamento è semplicissimo: il serbatoio integrato (costruito con fibre minerali che impediscono la formazione di batteri) riesce a contenere fino a 750 ml d’acqua che, una volta versata, migra verso le pastiglie di raffreddamento, evaporando. Inoltre, grazie ad un comodo pulsante sulla superficie, può essere comodamente regolata la temperatura e l’effetto di raffreddamento. Quest’ultimo non ricalca quello di un condizionatore normale, poiché è coadiuvato dal deumidificatore, che renderà l’aria molto più respirabile e salutare.

TechPrincess_Evapolar

Evapolar può diffondere l’aria su una superficie di 3-4 mq e crea un inebriante effetto brezza che previene qualsiasi tipo di raffreddore. Ciliegina sulla torta? Non ha bisogno di installazione. Vi basterà collegarlo ad una presa di corrente, riempire il serbatoio e il gioco è fatto. Inoltre, Evapolar è totalmente eco-friendly, non prevede l’uso di Freon o altri refrigeranti tossici ed è progettato con materiali altamente riciclabili.

TechPrincess_Evapolar

Se questa idea altamente all’avanguardia vi stuzzica e volete metterci su le mani, Evapolar è già disponibile in tre colori a 179,00$.