Secondo uno studio condotto da Ford su un campione di 5.500 automobilisti europei, le persone trascorrono in media 30 ore l’anno imbottigliati nel traffico, rendendo il tragitto casa-lavoro spesso più faticoso e stressante del lavoro stesso. Per questa ragione Ford sta sviluppando il sistema Traffic Jam Assist, una tecnologia di assistenza alla guida in grado di far muovere autonomamente l’auto nel traffico riducendo lo stress del guidatore e incrementando la sicurezza delle strade.

Il sistema tiene sotto controllo la posizione e il movimento delle auto circostanti e, utilizzando le linee di demarcazione della corsia come riferimento, controlla acceleratore, cambio automatico, freni e sterzo per spostare l’auto in autonomia durante le congestioni del traffico. Il Traffic Jam Assist si attiva alla semplice pressione di un pulsante quando l’auto è ferma nel traffico e, per controllare le condizioni di guida, si avvale di un radar montato all’interno della griglia anteriore e della telecamera anteriore montata sul parabrezza in prossimità dello specchio retrovisore.
Il guidatore dovrà comunque tenere sotto controllo l’ambiente circostante e mantenere il contatto con il volante. In caso contrario, il sistema emette una serie di avvisi, di frequenza variabile in base alla velocità e alla posizione dell’auto rispetto agli altri veicoli e potrà, in ogni momento, prendere il controllo dell’auto utilizzando i pedali, il volante o attivando gli indicatori di direzione.

Il sistema è il risultato dell’impegno dell’Ovale Blu sul fronte della Smart Mobility, nell’ambito della quale porta avanti la ricerca e lo sviluppo di soluzioni per migliorare la vita delle persone grazie alla tecnologia, alla connettività e a una nuova dimensione hi-tech nella customer experience.TechPrincess_trafficjamassist_FordIl Traffic Jam Assist si avvale di ulteriori tecnologie in fase di sperimentazione: il controllo adattivo della velocità di crociera con Stop&Go (Adaptive Cruise Control with Stop&Go) e il sistema di assistenza al centramento in corsia (Lane Centering Aid).

Premendo un tasto, il controllo adattivo della velocità di crociera con Stop&Go tiene sotto controllo la distanza di sicurezza rispetto al veicolo che precede. Questa tecnologia di nuova generazione è in grado non solo di regolare la velocità per mantenere costante la distanza di sicurezza, ma può anche rallentare l’auto fino a fermarla, e accelerare per farla ripartire.

Il sistema di assistenza al centramento in corsia, evoluzione dell’attuale sistema di mantenimento della corsia di marcia (Lane Keeping Aid), aiuta invece il guidatore a posizionarsi esattamente al centro della corsia e a mantenere costante la traiettoria rispetto alle relative linee di demarcazione.

Ovviamente Ford non ha pensato solo ad aiutarvi mentre siete in mezzo al traffico, ma ha concentrato i suoi sforzi anche sul tanto temuto parcheggio. Il Remote Park Assist è un sistema di parcheggio automatico sviluppato sulla base dell’attuale tecnologia semiautomatica, l’Active Park Assist. Il sistema è in grado di eseguire, alla semplice pressione di un pulsante, le manovre di parcheggio in completa autonomia e perfino a distanza,.
Ford ha sviluppato questo sistema in considerazione del rapporto tra spazi di parcheggio e dimensioni delle auto: mentre negli ultimi 40 anni l’ingombro dei veicoli è cresciuto, in media, del 25%, gli spazi di parcheggio a essi destinati sono spesso rimasti costanti . Con il Remote Park Assist sarà più semplice parcheggiare nei garage più stretti, come quelli, spesso affollati, dei grandi centri urbani; inoltre il nuovo sistema ci permette di scendere dall’auto prima che il parcheggio sia terminato, così da aver più spazio per aprire la portiera.

Cosa ne pensate quindi delle tecnologie che ci faranno compagnia nel prossimo futuro sulle auto Ford?