General Motors, colosso dell’industria automobilistica, ha deciso di collaborare con LG per lo sviluppo della nuova generazione di Chevrolet Bolt EV, l’auto elettrica che vanta un’autonomia di 300 km con una sola carica.

Dopo aver quindi presentato il prototipo al Salone dell’automobile di Detroit, si prepara ad iniziarne la produzione, prevista per fine 2016, e ad integrare il proprio progetto con la tecnologia fornita da LG, che si occuperà di fornire componenti e sistemi legati al motore elettrico, alla batteria a celle e al modulo inverter per convertire la corrente da continua ad alternata, ma anche il caricabatterie di bordo, il cluster di strumenti e il sistema infotainment.

Chevrolet ha bisogno di essere dirompente per mantenere la propria posizione di leader nel mercato dell’auto elettrica – ha dichiarato Mark Reuss, Executive Vice President del Global Product Development, Purchasing e Supply Chain di GM.- Prendendo il meglio della nostra abilità ingegneristica interna raggiunta con la Chevrolet Volt e con la Spark EV, e combinandola con l’esperienza di LG, siamo in grado di trasformare il concetto di auto elettrica di lungo raggio a prezzi accessibili in realtà.”

Per fornire tutti questi elementi LG si è affidata a LG Vehicle Components investendo oltre 250 milioni di dollari per una fabbrica di produzione situata ad Incheon, in Corea, che si occuperà appunto dello sviluppo e della produzione dei componenti della Bolt EV.

Essere selezionati come partner tecnologico per la progettazione dell’auto elettrica di GM rende LG un player importante nel settore – ha affermato Lee Woo-jong, Presidente e CEO di LG Electronics Vehicle Components Co. – L’opportunità di lavorare con GM a questa rivoluzionaria tecnologia è indicativa del ruolo che le aziende tech tradizionali possono giocare nell’industria automotive.”