Huawei ha rivelato quali sono i dati attesi di performance annuale per l’anno appena trascorso. Per il 2016, infatti, Huawei prevede un fatturato totale di 178 miliardi di RMB (+42% rispetto a un anno fa), conseguendo una crescita costante per il quinto anno consecutivo. Le vendite di smartphone hanno raggiunto 139 milioni di unità, con il 29% di crescita anno su anno.

Richard Yu, CEO di Huawei CBG, ha dichiarato: “Nonostante le condizioni di mercato difficili, Huawei sta crescendo ad una velocità da leader del settore. Nel 2017, rafforzeremo la nostra catena di approvvigionamento per ottimizzare le nostre operazioni, migliorare l’efficienza del nostro processo decisionale e di attuazione, guidare la nostra strategia di internazionalizzazione e sviluppare proattivamente le nostre capacità future“.

Vediamo ora in modo approfondito com’è andato il 2016 di Huawei. Se a livello globale il settore degli smartphone sta rallentando e manca di nuovi spunti, l’azienda continua ad accrescere la sua leadership di prodotto e guida i nuovi trend del settore. Nel 2016, Huawei ha introdotto innovazioni significative circa il sistema operativo, la tecnologia con doppia fotocamera, l’intelligenza artificiale e molto altro ancora. Inoltre, è stato perfezionato il funzionamento di Android grazie a EMUI 5.0, un software che è profondamente integrato con il chipset Kirin.

Tutto questo include un sistema di gestione delle risorse altamente ottimizzato e controllato da un sistema di apprendimento intelligente e applicazioni di sistema ulteriormente migliorate, risolvendo il difetto di lungo termine nelle prestazioni e offrendo agli utenti un’esperienza Android totalmente nuova.

Per quanto riguarda il settore della fotografia, nel 2016 Huawei e Leica hanno sviluppato congiuntamente due generazioni di doppia fotocamera, guidando una nuova tendenza nella fotografia da smartphone, rendendo la serie P9 e Mate 9 molto popolari. Inoltre il Max Berek Innovation Lab fondato con Leica, condurrà ricerche e sviluppo nel campo dei sistemi ottici, algoritmi di imaging, VR e AR.

Non manca di certo l’intelligenza artificiale, un campo in cui Huawei si è concentrata sull’intelligenza percettiva, cognitiva e computazionale, creando un sistema di intelligenza artificiale basato sulla collaborazione tra software, dispositivo e cloud. L’azienda ha lanciato anche una funzione di ricerca che permette agli utenti di ottenere più risultati in un lasso di tempo più breve con maggiore precisione.

Nel settore delle vendite globali, P9 e P9 Plus hanno superato 10 milioni di unità, che li rende i primi device di punta Huawei a superare la soglia di 10 milioni di vendite. La serie Mate 9 ha già visto una notevole richiesta e le sue vendite superano il 50% rispetto a quelli del Mate 8 nello stesso periodo. Lo smartphone di punta Honor, rappresentato da Honor Magic, è anch’esso popolare e mostra il lavoro circa i vari aspetti dei futuri smartphone intelligenti.

Nel frattempo, l’ecosistema cloud basato sui servizi Huawei offre opportunità di business a livello mondiale per gli sviluppatori. Oggi si contano oltre 200 milioni di utenti mobili per i servizi cloud e oltre 220.000 sviluppatori registrati.

Per quanto riguarda i canali, Huawei ha notevolmente migliorato la sua capacità nei canali open market. Il brand ha costruito partnership stabili a lungo termine con centinaia di distributori e rivenditori in tutto il mondo, oltre che aver lanciato campagne di marketing globali di alto livello attraverso il design, la moda, lo sport.

Huawei CBG ha aumentato il suo successo nel mercato europeo di fascia alta e ha ottenuto uno sviluppo equilibrato e costante sulla scena mondiale. Infatti, le vendite di smartphone di fascia medio-alta sono salite al 36% delle vendite totali.

In Europa, Huawei ha ottenuto grandi successi nel mercato di fascia alta grazie alle forti vendite di P9 e P9 Plus. Oltre alla sua attività nel campo degli smartphone, si è sviluppata attivamente in campi come PC/tablet, wearbles, Smart Home, Internet di veicoli (IOV). Prodotti innovativi come il MateBook hanno ricevuto un’accoglienza positiva tra i consumatori. La quota di business nel settore tablet è aumentata in modo significativo con ottime performance sia nel B2B che nel B2C. Le vendite hanno superato 10 milioni di unità nel 2016. Nel settore della smart home, l’eco-piattaforma basata su HiLink è stata adottata da Haier, Gree e altri leader di elettrodomestici tradizionali, creando un prototipo ecologico. Le innovazioni nell’automotive hanno attirato marchi internazionali come Audi e Volkswagen.

Nel 2017, Huawei CBG continuerà a mettere al primo posto le esigenze degli utenti e ad accrescere le sue competenze, oltre che mantenere la sua presenza nei settori smartphone, wearable, smart home e cloud. Diventa così un fornitore di soluzioni complete e piattaforme di servizi per offrire ai propri utenti un modo più comodo e intelligente di vivere connessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here