La realtà virtuale è nel futuro di Starbreeze

Il mercato sta accogliendo sempre più visori per la realtà virtuale e Starbreeze è pronta a raccogliere la sfida. La compagnia sta infatti sviluppando un visore dalle alte prestazioni, destinato all’utilizzo nei parchi divertimenti e nei cinema IMAX.

Starbreeze sta concentrando tutti i suoi sforzi nella realizzazione di StarVR, in partnership con Acer. La settimana scorsa ha acquisito Nozon, una compagnia Belga specializzata in effetti speciali e contenuti VR, per una cifra che si aggira attorno ai 7.75 milioni di dollari.

techprincess_starbreeze_vr

Il fattore determinante nell’acquisizione è stato PresenZ, un tool creato da Nozon per offrire un’esperienza migliore per l’animazione pre-renderizzata. Questo tool permette anche di avere una maggior immersione mentre ci si guarda attorno in ambienti generati dalla realtà virtuale.

Ecco i commenti del CEO di Starbreeze, Andersson Klint, riguardo l’acquisizione:

“Il futuro del VR è indefinito, ma è facile immaginare uno spazio scansionato e renderizzato in CGI di alta qualità con questa tecnologia. Applicazioni nelle quali sarebbe possibile renderizzare un luogo come il Louvre di Parigi oppure la Basilica di San Marco a Venezia, si potrebbero fornire guide turistiche interattive.”

FONTETech Crunch
CONDIVIDI
Iris è bassista e videogiocatrice, ama dire che proviene dal nulla e colleziona trofei in modo ossessivo. La troverete che cerca costantemente di platinare qualsiasi gioco le capiti sotto mano, oppure che sgrana gli occhi davanti a quasi tutto ciò che è Giapponese. Attenzione: occasionalmente potrebbe lanciare il controller!