Le donne, i cavalier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto…” Così recita il proemio dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, poema cavalleresco di quaranta canti che il prossimo anno festeggerà ben 500 anni.

In occasione quindi della vicina ricorrenza, il 19 settembre, Lucca Comics & Games celebrerà il grande capolavoro cinquecentesco in chiave del tutto nuovo, intitolando la mostra “L’Orlando Curioso“. D’altronde con un’opera come quella dell’Ariosto, l’interpretazione in chiave fantasy messa in scena durante l’evento non può che calzare a pennello ad un poema che vede cavalieri in sella a grifoni, città dorate, piante parlanti, maghi e maghe, anelli magici, ma anche viaggi in groppa ad un Ippogrifo e addirittura una rotta verso la Luna.

TechPrincess_LuccaComics&Games_OrlandoCurioso

L’esposizione, che si terrà presso la Fortezza di Mont’Alfonso a Castelnuovo, sarà ispirata all’episodio del Castello di Atlante, nel quale tutti i cavalieri del poema si trovano prigionieri a caccia di una vana illusione, perché ognuno di loro crede che nel castello sia nascosta quella cosa “che più ciascun per sé brama e desia”. Una delle sezioni dell’esposizione sarà adibita alla mostra dei lavori realizzati dai rinomati Paolo Barbieri, Dany Orizio, Lucio Parrillo e Luca Zontini e pubblicati poi in un volume di accompagnamento di ImagineFX.

TechPrincess_LuccaComics&Games_OrlandoCurioso

Ma a rendere più evocativo l’evento saranno anche i video d’animazione di Francesco Filippi e i diorami fantastici realizzati con sculture di Riccardo Sivelli su design di Mauro Dal Bo, ispirati a scene particolari del capolavoro ariostesco. Uno di questi rappresenterà centinaia di soldatini di metallo in 28 mm raffiguranti i veri cavalieri carolingi e i veri Mori di el-Andalus del periodo 730-830.

L’Orlando Curioso si terrà in occasione dell’annuale Lucca Comics & Games presso la Fortezza di Mont’Alfonso il 19 settembre. Quanti di voi parteciperanno?