In occasione dell’IAA Veicoli Industriali di settembre, Mercedes-Benz si prepara a svelare alcune nuove chicche in uscita, alcune delle quali sono state già svelate.

In merito al settore dei veicoli pesanti, Mercedes ha, infatti, proposto il sistema di assistenza alla svolta e il sistema di frenata di emergenza Active Brake Assist di ultima generazione (ABA 4) con riconoscimento dei pedoni integrato. La casa automobilistica è riuscita, inoltre, ad ottenere una riduzione dei consumi del 6%, proponendo in aggiunta l’inedito concetto di “Road Efficiency“, programma che garantisce al cliente una gestione del veicolo all’insegna dei consumi contenuti.

Ulteriore introduzione è stata Uptime, servizio inedito che offre al cliente una migliore gestione nell’uso quotidiano ed un migliore contatto cliente-gestore. Quest’ultimo viene, infatti, contattato attivamente in tempo reale, grazie alla valutazione continua dei dati disponibili del truck, ancor prima che si rendano strettamente necessarie la sostituzione di componenti o altre riparazioni, riducendo così nettamente il rischio di tempi di fermo e le perdite di tempo per il trasportatore. Questo è un aspetto importante soprattutto in Paesi come la Francia, dove non è generalmente consentita una riparazione ai margini della carreggiata, ma occorre trainare il veicolo in panne fino a un’officina per la riparazione del caso.

TechPrincess_MercedesBenzTrucks

In secondo luogo, la gestione intelligente delle scadenze consente al cliente di inserire ad hoc i necessari interventi di riparazione e manutenzione nel proprio piano di lavoro, programmando così i periodi di sosta in modo più oculato. Mercedes-Benz Uptime aiuta, inoltre, i clienti a svolgere quelle attività di riparazione che sono in grado di eseguire in proprio all’interno della propria organizzazione della flotta o delle officine. Il sistema permette, infine, di controllare costantemente lo stato dei programmi a bordo del veicolo, avvalendosi di un nuovo connectivity hardware standard in grado di rilevare i dati provenienti da esso ed analizzare immediatamente. Se emerge la necessità di eseguire un intervento di riparazione o di manutenzione, il veicolo provvede ad avvisare autonomamente il server del Mercedes-Benz Service, dove i dati vengono analizzati ed interpretati automaticamente in tempo reale.

Altra introduzione nella Casa di Stoccarda è stata l’applicazione FleetBoard Store, una sorta di “iTunes per l’autotrasporto”. L’app permette non solo di equipaggiare un veicolo Mercedes, connettendoli alla rete, ma anche di effettuare il collegamento con un qualsiasi altro veicolo. In questo modo anche aziende con parco veicoli misto possono avere sempre sotto controllo l’intera flotta.

TechPrincess_MercedesBenzTrucks

Ma per rendere il programma ancora più sostenibile ed eco-friendly, Mercedes si è impegnata, negli ultimi due anni, nell’offrire ai clienti dei veicoli con un consumo di carburante notevolmente ridotto, con oltre 2.000 prove di guida comparative, i Fuel Duels. Nell’ambito di queste prove, i clienti hanno avuto la possibilità di testare all’interno del proprio parco veicoli i truck Mercedes-Benz rispetto a quelli dei principali concorrenti. Il risultato è stato a dir poco eclatante: Mercedes-Benz Trucks è riuscita ad avere la meglio sulla concorrenza in più del 90% dei test, facendo registrare consumi inferiori del 10% ed oltre.