Dopo aver lanciato Windows 10, Microsoft arricchisce l’esperienza degli utenti con Office 2016, la suite di programmi ideata per la produttività e da oggi sempre più in grado di favore la collaborazione tra gli utenti.

Il nuovo Office è emblematico della nuova Microsoft. Una delle nostre ambizioni chiave è quella di reinventare la produttività e di offrire strumenti in grado di accompagnare persone e aziende verso il successo in un mondo sempre più mobile first, cloud first. – ha spiegato Paola Cavallero, Direttore Marketing & Operations di Microsoft ItaliaIn questa logica la collaborazione è strategica, ma non sempre facile da mettere in atto e Office 2016 è stato sviluppato proprio per semplificare l’interazione e la condivisione e per inaugurare un nuovo modo di lavorare in team focalizzandosi sul risultato e non sul processo. Oltre un miliardo di persone utilizzano Office nel mondo, praticamente una persona su sette in tutto il globo, e circa il 25% accede alle applicazioni attraverso la piattaforma cloud Office 365.”

Office 2016 permette così di usare la nuova versione di programmi come Word, Excel, Outlook e Powerpoint; inoltre tutti coloro che decideranno di abbonarsi ad Office 2016 potranno non solo contare su app sempre aggiornato ma anche su OneDrive, Skype for Business, Delve e Yammer.

Accanto a queste funzionalità proprie della suite, troviamo inoltre una serie di vantaggi offerti dall‘integrazione con Windows 10 come Windows Hello per l’accesso rapido e Cortana che accorre in vostro aiuto per prepararvi ai meeting.

TechPrincess_Microsoft_Office2016_Sway

Ma quali sono le novità principali della suite?

Prima di tutto la nuova funzionalità co-authoring, integrata al momento in Word ma in arrivo anche su PowerPoint e OneNote. Questa feature vi permette di scrivere testi in contemporanea, così potete chiedere ad amici e colleghi di darvi una mano o di correggere ciò che avete già scritto mentre voi continuate nella stesura del testo.

Avete finito e volete confrontarvi? Ora Skype è integrato nelle app di Office così potete chattare o chiamarvi direttamente dai documenti a cui state lavorando.

A facilitare il nostro lavoro ci penserà anche Outlook, con la sua ricerca rapida e la rimozione delle mail con bassa priorità ma anche introducendo nuovi allegati basati sul cloud; Excel invce vi permettere di pubblicare in modo integrato da Power BI e di inserire nuovi grafici per sfruttare al meglio i vostri dati, mentre la lista dei documenti recenti vi aiuterà a riprendere il lavoro esattamente da dove l’avevate lasciato, a prescindere dal dispositivo che utilizzate.

TechPrincess_Microsoft_Office2016_Excel

Novità assolute sono poi Tell Me, per trovare funzionalità e comandi di Office utili, e Smart Lookup, per effettuare ricerche sul web senza abbandonare il proprio lavoro.

Spazio poi alla sicurezza visto che Office integra ora la funzione Data Loss Prevention, presente in Word, PowerPoint, Excel e Outlook e pensata per evitare la fuga di dati sensibili.

Microsoft ha poi deciso di aggiungere l’autenticazione multi-factor, per un accesso sicuro anche quando non siete in azienda, e la nuova Enterprise Data Protection, per condividere in sicurezza i documenti in azienda sfruttando sia i desktop che i dispositivi mobile.

Proprio per le aziende e i team chiamati ad organizzare il loro lavoro, arriverà Office 365 Planner, presentato ieri dalla multinazionale di Redmond e progettato per creare piani, assegnare compiti, fissare scadenze e aggiornare lo status con grafici o notifiche via email. Purtroppo però per usarlo dovrete aspettare visto che arriverà nel prossimo trimestre in anteprima per i clienti Office 365.

TechPrincess_Microsoft_Office365_Planner

Pochi giorni d’attesa invece per OneDrive for Business che nel corso del mese si aggiornerà offrendo la sincronizzazione selettiva, aumentando i limiti di dimensione dei file e volume per utente, regalandoci una nuova interfaccia web e nuove ottimizzazioni per il mobile.

Infine vi ricordiamo che è da ieri disponibile, in anteprima privata, Gigjam, nato per aiutare i team a portare a termine le varie attività abbattendo le barriere tra dispositivi, persone e applicazioni.

Microsoft Office 2016 è disponibile in 47 lingue per i computer minuti di Windows 7 o superiori; gli abbonati 365 possono già richiedere l’aggiornamento mentre gli utenti consumer e le piccole imprese riceveranno l’update il mese prossimo, a seguire gli utenti business.

Non volete attendere? Potete correre a comprare la versione pacchettizzata di Office 2016 sia per Mac che per PC.

Vi ricordiamo infine che grazie al programma Student Advantage gli enti di istruzioni con abbonamento Office 365 ProPlus o con Office Professional Plus possono permettere l’accesso agli studenti su 5 device senza costi aggiuntivi.