Dicembre è già arrivato da un po’, eppure strade e vetrine sono decorate con addobbi natalizi da più di un mese, cosa che spesso non fa che metterci ulteriore ansia facendoci pensare agli acquisti e ai programmi dell’imminente festività.

C’è chi si dedica allo shopping compulsivo vetrina per vetrina e chi invece preferisce un approccio più rilassato cercando il regalo perfetto via internet ed affidandosi alle mani sicure dei corrieri veloci.

Per renderci la vita più facile e per assicurarci che ogni regalo acquistato arrivi a destinazione, Packlink, il sito web per la comparazione e l’acquisto online di servizi di spedizione nazionali e internazionali, ha stilato le 6 regole d’oro per la spedizione perfetta:

  1. L’organizzazione prima di tutto. Per evitare contrattempi è consigliato spedire il proprio pacco, su territorio nazionale, circa una settimana prima delle festività: dal 21 Dicembre fino al 6 gennaio 2015 compresi, tutti i corrieri sono soliti operare a organico ridotto, determinando possibili rallentamenti e ritardi sia nei ritiri che nelle consegne. Inoltre, è importante ricordare che il 24 e il 25 i corrieri non effettuano ritiri.
  2. Attenzione all’imballaggio. Le scatole di cartone rigide sono preferibili e anche le più resistenti nel sopportare viaggi di piccola, media e lunga durata. Si suggerisce di evitare di mettere la carta d’imballaggio esternamente. Quest’ultima, infatti, potrebbe strapparsi o rimanere impigliata, non facendo andare a buon fine la spedizione.
  3. Utilizzare sempre il pluriball: Gli spazi vuoti tra gli oggetti inseriti dentro la scatola non sono utili e potrebbero, invece, causare spiacevoli rotture. Si consiglia dunque l’utilizzo della carta pluriball per fasciare e immobilizzare l’oggetto che si vuole spedire.
  4. Evitare cibi deperibili. È sconsigliato inviare merce deperibile come frutta e verdura dato il rischio di dilazione e possibili ritardi della consegna. Alimenti sottovuoto o confezionati non hanno, invece, alcun problema nella spedizione.
  5. Sì a vino e spumanti: L’invio di bottiglie di vario genere è consentito, ma è importante che vengano imballate in contenitori omologati. Si consiglia, inoltre, di verificare le limitazioni per l’estero: ad esempio la Finlandia non permette l’importazione di alcolici pur essendo parte dell’Unione Europea, mentre spedire fuori dall’Europa è possibile, ma richiede una documentazione extra come la scheda di prodotto e la certificazione di origine e/o FDA negli USA.
  6. Il corriere non bussa mai due volte. È sempre bene indicare come indirizzo di consegna un luogo in cui il destinatario sia presente al momento della consegna. Se non è possibile aspettare a casa l’intero arco della giornata, si consiglia di farsi recapitare il pacchetto presso il proprio ufficio o presso l’abitazione di un parente o amico fidato.

TechPrincess_Paclink

Da sempre Packlink è interessato a comprendere come soddisfare le esigenze di spedizione dei propri consumatori – ha dichiarato Ben Askew-Renaut, fondatore e CEO di Packlink – E attraverso questo vademecum abbiamo cercato di offrire un reale valore aggiunto per assicurarci che i pacchetti natalizi arrivino a destinazione in tempo e in maniera sicura. Il Natale è il tempo dei regali e non dobbiamo farci scoraggiare dalle barriere logistiche per inviare un pensiero anche ai nostri affetti più lontani“.

E voi, rispettate queste semplici regole? O vi è capitata qualche brutta svista?