In occasione del summit sulle tecnologie 4G e 5G ad Hong Kong, Qualcomm ha annunciato diverse novità. Ecco tutti gli annunci più importanti.

Si parte con Snapdragon X50, il primo modem con tecnologia 5G pensato per supportare gli OEM nella realizzazione degli smartphone di nuova generazione. Con Snapdragon X50, Qualcomm sarà la prima azienda a proporre un modem 5G commerciale. Il modem utilizza la tecnologia Multiple-Input Multiple-Output per l’antenna e facilita la connessione in ambienti di non-line-of-sight. Grazie al supporto della banda fino a 800 MHz è inoltre in grado di supportare trasferimenti di dati fino a 5 Gibabit al secondo.

Per i consumatori la diffusione della rete 5G porterà ad un’immediatezza senza precedenti nell’utilizzo delle tecnologie Cloud e nell’accesso ad informazioni sempre più ricche.

techprincess_qualcomm_5g

Netgear Mobile Router MR1100 nasce invece dalla collaborazione di Qualcomm, Telstra, Ericsson e Netgear ed è il primo device mobile LTE con velocità di download fino ad 1 Gbps. Tutto questo si tradurrà in nuove applicazioni in campo mobile, esperienze dedicate alla realtà virtuale, accesso quasi istantaneo ai contenuti in cloud ed altissima velocità di scaricamento per i contenuti multimediali. Assieme al device nasce anche la prima rete Gigabit LTE commerciale.

Un ampio ecosistema utilizzerà il modem Qualcomm LTE della categoria M1/NB-1, pensato per garantire connettività cellulare affidabile ed ottimizzata per l’Internet of Things. Con il modem LTE MDM9206, Qualcomm punta ad una soluzione di connettività globale per applicazioni come i sensori alimentati a batteria ed è pensato per l’Internet of Things.

techprincess_qualcomm_iot

I nuovi processori Snapdragon 600 e 400 invece permetteranno esperienze d’uso avanzate, una migliore connettività e performance più elevate. I processori Snapdragon 653, Snapdragon 626 e Snapdragon 427 permettono migliori performance e supportano la tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 per una ricarica quattro volte più veloce rispetto al solito; integrato anche il supporto alla tecnologia dual camera per migliorare il comparto fotografico dei device. Tutti i nuovi chipset hanno subito un miglioramento di CPU e GPU e un raddoppio della RAM supportata da 4GB ad 8GB. Gli Snapdragon 626 e 427 dispongono inoltre di Qualcomm TruSignal, un boost che permette all’antenna di avere un segnale migliore in aree molto congestionate.

Infine Qualcomm supporterà lo sviluppo di fotocamere smart connesse. Tra le tante possibilità di scelta ci saranno piattaforme con funzionalità hardware e software avanzate per abilitare tecnologie deep learning on-camera, video analytics, codifica video 4K, supporto per Linux, connettivià 4G LTE, Wi-Fi e Bluetooth e funzioni per la sicurezza hardware. Si apriranno nuove possibilità per quello che riguarda il live streaming su servizi come Facebook Live, YouTubeTwitter e Periscope.

Le tecnologie Snapdragon saranno al servizio dei produttori per la creazione di fotocamere sempre più smart, per supportare adeguatamente diversi form factor quali telecamere 360/VR, bodycam, dashcam, e telecamere di sicurezza.