Intel, in occasione dell’X-Fighters 2016, ha deciso di mettere a disposizione dei concorrenti e dei fan un nuovo livello di informazioni grazie al potenziato modulo Intel Curie a basso consumo.

Questo chip, integrato in un disco di sensori che include GPS, bussola e barometro e installato sulle moto, sui caschi e sugli stivali degli atleti, permetterà di raccogliere dati, trasmessi in tempo reale, sulle altezze dei salti, la velocità di decollo dalla rampe, il tempo di sospensione e quello passato non in sella; il tutto verrà trasmesso grazie ad Intel Edison ai presentatori in loco e ad Intel NUC (Next Unit of Computing), l’unità che fungerà da server e trasformerà i dati grezzi in informazioni facilmente comprensibili.

I dati saranno naturalmente a disposizione degli atleti e degli allenatori permettono loro di avere un quadro completo delle loro prestazioni e di correggere il tiro se necessario, ma anche dei fan che saranno quindi in grado di comprendere maggiormente lo stile dei loro campioni preferiti.

Sarà possibile vedere Intel Curie all’opera il 24 giugno alle 22:00 su Red Bull TV.