Good Move, la concessionaria pubblicitaria di nuova generazione incentrata sui settori automotive, food, entertainment, telco e assicurazioni, accoglie oggi nella sua grande famiglia la nuova applicazioni Tap&Park, realizzata Proxima, con il contributo di Cubit – incubatore del Polo tecnologico collegato all’Università Sant’Anna di Pisa-, e pensata per facilitare il parcheggio nelle aree di sosta blu.

L’app è al momento disponibile sia per iOS che per Android ed è realizzata su concessione delle amministrazioni comunali; al momento è già funzionante nelle città di Carrara, Forlì, Pisa e Sarzana, mentre a Torino arriverà il 20 gennaio, in una nuova versione con integrazione pubblicitaria che permetterà agli utenti di evitare i costi aggiuntivi e di pagare quindi solo la sosta.

Ma cosa vi consente di fare precisamente Tap&Park? Prima di tutto potete pagare il parcheggio usando il vostro profilo utente; in secondo luogo potrete inoltre estendere la sosta da remoto, senza quindi dover tornare all’auto per evitare una sostanziosa multa. Non mancano poi le informazioni sulla mobilità e il parcheggio e le indicazioni sui punti di interesse e le zone turistiche.

Si tratta di un’app che rivoluzionerà la vita degli automobilisti e il settore dell’Automotive in generale – spiega Nicola Gulli, Co-founder di Proxima- Ad inizio sosta Tap&Park calcola l’importo da pagare, la miglior tariffa e il costo finale applicando eventuali sconti o tariffe special (o minuti offerti dagli inserzionisti pubblicitari)i, avvertendo inoltre dello scadere della sosta tramite un alert, anche se l’applicazione non è attiva. A fine sosta, poi, viene rimborsato il credito residuo e se lo desidera si può attivare la funzione “Estendi sosta” da remoto oltre a memorizzare nella cronologia una o più soste già effettuate. In caso di cambio o aggiunta veicolo sarà infine sufficiente aggiornare i dati personali su Tap&Park. Insomma, abbiamo pensato a tutto e siamo certi che questa app, nella nuova veste ad-supported, così come già avvenuto nelle città in cui la si sta utilizzando nella versione gestita dalle amministrazioni locali, avrà sempre più successo”.TechPrincess_Tap&Talk_GoodMove_screenshot

Crediamo fortemente nel potenziale dell’inziativa e di “Tap and Park” non solo come applicazione che di certo andrà ad agevolare gli automobilisti nella fase di parcheggio ma anche come soluzione attraverso cui offrire opportunità pubblicitarie outstanding – aggiunge Massimo Vimini, Managing Director e co-fondatore di Good MoveGrazie a Tap&Park, infatti, si possono utilizzare formati incentivati, formati display e video impattanti per la veicolazione di determinati messaggi pubblicitari, attivando inoltre sponsorship, progetti speciali integrati, comunicazione ad hoc di co-branding sino ad estendere le funzionalità di Tap&Park ad attività di digital marketing legate a prodotti, servizi o eventi a cui dare visibilità e spazio sul mercato. L’utente, a sua volta, riceve informazioni cittadine mirate e info advertising personalizzate tanto più che in alcuni casi la visualizzazione volontaria di un contenuto pubblicitario consente di guadagnare crediti di sosta offerti dall’inserzionista. Insomma, Tap&Park ha un’anima tecnologica dai mille volti e siamo certi anche noi della validità e delle potenzialità di questa innovativa app”.

Tap&Park coinvolgerà a partire da febbraio nuovi comuni italiani, quindi non temete, se ancora non è arrivata nella vostra città lo farà presto!