The Art of the Brick, la mostra dell’artista americano Nathan Sawaya che ha conquistato milioni di visitatori in tutto il mondo, è finalmente arrivata in Italia.

Dal 28 ottobre al 14 febbraio 2016 lo Spazio Eventi SET di Roma ospiterà, in un’area di oltre 1.200 mq, 80 opere d’arte che uniscono la Pop Art al Surrealismo e che sono state costruite sfruttando oltre un milione di mattoncini LEGO.

Il lavoro di Nathan Sawaya colpice immediatamente, forse anche più l’adulto che il bambino. Le opere infatti sembrano tutte facilmente realizzabili: basta avere a disposizione un buon numero di mattoncini e attaccarli secondo uno schema – spiega Fabio di Gioia, curatore della mostra – Ma in The Art of The Brick c’è soprattutto l’elemento del genio, nascosto dal divertissement, che esprime sia l’arte, reinterpretandola, sia la condizione umana. E questo è piuttosto un gioco da adulti. Introdurre la mostra di Sawaya in Italia, riconosciuta terra del genio e dell’arte è dunque un atto vincente poiché ci sembra di riportare in Patria qualcosa che in fondo, ci appartiene.”

Tra le opere che potrete ammirare troviamo rivisitazioni della Gioconda, della Venere di Milo, dei ritratti di Warhol e persino una ricostruzione del soffitto della Cappella Sistina. Non mancano poi il Pensatore, L’urlo di Munch, Il Bacio di Klimt ed enormi sculture come lo scheletro di un T-Rex, lungo 6 metri e realizzato con più di 80.000 mattoncini.

La mostra, come anticipato, rimarrà aperta fino al 14 febbraio 2016 ed è visitabile dalle 10 alle 20 nei giorni feriali, dalle 10 alle 23 il venerdì e il sabato e dalle 10 alle 21 la domenica. Oggi, 31 ottobre, in occasione di Halloween, l’esposizione sarà visitabile fino a mezzanotte e permetterà ai ragazzi sotto i 13 anni che si presentano in costume di avere uno sconto del 50%.

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale.