Tiscali ha recentemente presentato Indoona Open Chat Platform, la prima piattaforma di sviluppo pensata per connettere e far dialogare app, servizi e oggetti intelligenti utilizzando la chat.

“Non basta parlare di Net Neutrality, bisogna lavorare affinché neutrali, aperti e pienamente interoperabili lo siano anche i servizi che dalla Rete sono nati e che hanno contribuito a renderla uno strumento centrale nella vita di tutti noi – ha dichiarato Renato Soru, Presidente e Amministratore Delegato di Tiscali – Con Indoona Open Chat Platform vogliamo fare un passo concreto in questa direzione rendendo la nostra applicazione di messaggistica aperta alla collaborazione con altre app e servizi, per fare si che in futuro le persone possano accendere le luci di casa o prenotare un ristorante con un semplice messaggio dal proprio smartphone”.

L’idea è quindi quella di permettere agli utenti di sfruttare un metodo a loro familiare, ossia la messaggistica istantanea, per comunicare con gli oggetti smart presenti in casa, ordinare la cena take-away o acquistare i biglietti per un concerto.

Al momento sono già diverse le startup italiane che hanno deciso di integrare Indoona con i loro servizi tra cui Eventa, Lifely, Easy Network, GuideMeRight ed Entando.

Per scaricare i software di sviluppo, le API e le linee guida potete visitare il sito ufficiale.