Dopo la cucina molecolare, gli ingredienti esotici e ricette complicati, è tempo di provare qualcosa di più futuristico: una cena da astronauti. A lanciare l’iniziativa sono Fanceat e ReadyToLunch che promettono di portare nelle nostre case il bonus food, quello gustato per mesi da Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano e Alexander Gerst.

Ma come funziona? Lo chef Cesare Grandi de La Limonaia ha ideato un menù di tre portate usando gli ingredienti prodotti da ReadyToLunch, azienda specializzata proprio nella produzione del cibo che viene poi consumato nello spazio. Ad attendervi quindi troverete tutto il necessario per cucinare un uovo cotto a bassa temperatura su pane nero o per dare vita al dessert, una sfera trasparente di zucchero riempita con crema di yogurt e frutta fresca.

Per sperimentare la cena spaziale non dovrete fare altro che recarvi sul sito di Fanceat e originare la scatola che contiene gli ingredienti e che viene spedita in tutta Italia. Il prezzo? 29,90 Euro a persona.