Da oggi è possibile passeggiare virtualmente lungo gli immensi corridoi del British Museum di Londra grazie a Google Cultural Institute, l’iniziativa ideata da Google per consentire a chiunque di visitare, tramite Street View, le esposizioni, i musei e gli archivi di tutto il mondo.

TechPrincess_BritishMuseum_StreetView_News

Potrete esplorare gli interni del museo e ammirare gli oltre 80000 manufatti, tra cui i preziosi marmi di Elgin e la Stele di Rosetta, comodamente dal divano di casa vostra. Potrete, inoltre, accedere ad un “microsito” sperimentale che vi permette di visualizzare in alta definizione e con le apposite descrizioni gli oggetti della collezione.

Il manufatto più impressionante è senza dubbio l’Admonitions Scroll, un rotolo di seta lungo più di 11 piedi (3,4 metri) e così fragile che viene mostrato al pubblico solo per alcune settimane ogni anno. Ora digitalizzato, il rotolo può essere esaminato in qualsiasi momento e ovunque nel mondo.

Chris Michaels, il responsabile di digital media del museo, ha dichiarato: “Il British Museum è stato fondato sul principio di raccontare la storia di tutto il mondo ai popoli del mondo. Siamo un museo costruito sulla condivisione.”

British_Museum_Great_Court,_London,_UK_-_Diliff

Il Google Cultural Institute offre complete o parziali visite di altri 320 musei e gallerie, tra cui l’Heritage Transport Museum in India e il Metropolitan Museum of Art.

Voi quale museo non vedete l’ora di visitare?