Anche quest’anno, come ormai ogni anno, torna la 5° edizione di Wiki Loves Monuments, il progetto che coinvolge fotografi di ogni livello e tipologia e li porta alla scoperte delle bellezze d’Italia.

Dal 1° al 30 settembre, infatti, i partecipanti potranno caricare i loro scatti su Wikimedia Commons, il grande database di immagini di Wikipedia. Organizzato da Wikimedia Italia, il progetto mira a sensibilizzare gli enti e le istituzioni italiane affinché rilascino le autorizzazioni necessarie per poter scattare foto di monumenti italiani e caricarle online.

Wikimedia Italia si è, purtroppo, dovuta misurare con le attuali restrizioni imposte dalla legge in merito alla pubblicazione sul web di immagini del patrimonio italiano con licenza libera. L’Associazione ha perciò avviato di recente un dialogo costruttivo con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Parlamento, volto a rivedere le norme disciplinanti la riproduzione dei beni culturali. Fine comune è consentire al patrimonio italiano di esprimere liberamente tutto il suo potenziale a livello culturale, creativo ed economico anche attraverso il ricorso ad una piattaforma web mondiale come Wikipedia.

TechPrincess_WikiLovesMonuments

Grazie all’aiuto di centinaia di istituzioni pubbliche e private, Wikimedia Italia ha raccolto, dal 2012 ad oggi, più di dodicimila fotografie di monumenti, messe a disposizione di tutti per consultazione e utilizzo. Lo scopo dell’iniziativa, fin dal suo esordio nel 2010 in Olanda, è documentare l’immenso patrimonio culturale attraverso l’immagine di un monumento, condividendo ogni scatto online in modo da creare un database che documenti dettagliatamente anche i monumenti che non esistono più. Un lavoro, questo, di grande importanza in caso di guerre o disastri naturali, che spesso distruggono anche il patrimonio culturale e storico di una nazione. Tutte le immagini, una volta caricate su Wikimedia Commons con licenza libera CC BY-SA, restano a disposizione degli utenti per illustrare le voci di Wikipedia in tutto il mondo e in qualsiasi lingua.

Per il terzo anno consecutivo, l’edizione 2016 beneficerà della sponsorizzazione di Euronics Italia e, per il secondo anno, di quella di Canon. Grazie a questa collaborazione verranno messi in palio dieci premi per i primi dieci classificati ed un premio speciale per la miglior foto in bianco e nero. Si annoverano tra gli sponsor anche: Enegan Luce e Gas, BASE Milano, APT Emilia Romagna – Unione di Prodotto Città d’Arte, Cultura, e Affari dell’Emilia Romagna, Icom Italia – International Council of MuseumsFIAF – Federazione Italiana Associazioni FotograficheTouring Club Italiano e Bandiere Arancioni, Comune di Massa Marittima e Toscana Foto FestivalWWF Italia, Fondation Grand Paradis, Archeomatica, WeLand, OpenGenovaGarda MuseiTrentino-Alto Adige Wiki, Wiki Loves Basilicata, Wiki Loves Tirreno Cosentino e Wiki Loves Toscana.

Per la prima volta, invece, la mostra di Wiki Loves Monuments è in tour in Italia, con prima tappa a Massa Marittima. Ogni tappa è organizzata in collaborazione con i partner del concorso: da nord a sud, da Borgo Valsugana a Taormina passando per Fondazione Fotografia a Modena e MUST – Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Per saperne di più e approfondire i premi in palio visitate la pagina dell’iniziativa. E voi? Parteciperete al progetto?