Yelp ha analizzato le ricerche effettuate dalle 7 del mattino alle 14 dai suoi utenti in Italia e in altri cinque Paesi europei (Regno Unito, Irlanda, Germania, Spagna e Francia), svelando così priorità degli europei dalle prime ore del giorno fino alla pausa pranzo. I dati mostrano trend, gusti e peculiarità che distinguono gli utenti dei singoli Paesi, insieme a un grande comune denominatore: l’amore crescente per le consegne a domicilio, indiscutibilmente tra i termini più cercati in tutta Europa, senza distinzione tra giorni lavorativi e fine settimana.
Gli italiani si confermano “amanti della tavola”: che si tratti di consegne a domicilio, ristoranti o supermercati, tanto che la maggior parte delle ricerche nel Bel Paese sono legate al cibo, tradizionale o etnico che sia. In questa categoria regnano sovrane le specialità giapponesi – sushi in primis – cercato nel weekend già alle 10 del mattino, in settimana dall’ora successiva.

Tra le priorità degli Yelper della penisola spicca il desiderio di spezzare la routine, scovando nuove attività da non perdere e provando le novità più interessanti: se per questo tipo di attività le ricerche partono alle 7 nei giorni lavorativi, nel fine settimana si fanno attendere poco oltre, comparendo solo un’ora più tardi. L’Italia, inoltre, si distingue per la passione sportiva, dal momento che è l’unico Paese in cui durante le prime ore del giorno si va online per individuare i luoghi migliori per vedere le partite, cercati addirittura a partire dalle 9 del mattino il sabato e la domenica: ora che gli Europei di calcio sono dietro l’angolo, trovare il posto adatto in cui vivere i magici 90 minuti diventerà ancora più importante.

Le ricerche in Italia: curiosità ora per ora
Ore 7.00-9.00: Curiosamente in Italia, a differenza degli altri Paesi europei, durante la settimana la colazione è utilizzata come chiave di ricerca solo partire dalle 9.00, mentre altrove è un must fin dal risveglio.
Ore 9.00-10.00: Se in settimana l’interesse si concentra su parrucchieri, bar e, pregustando una gita fuori porta, spuntano le prime ricerche di hotel, durante il weekend questa è la fascia oraria dedicata al brunch.
Ore 10.00-11.00: A metà mattina si inizia a scegliere un posto per il “pranzo”, che in settimana per i più è sinonimo di pizzeria, mentre nel weekend di sushi.
Ore 11.00-12.00: Durante la settimana questo è l’orario per la ricerca di benzinai e stazioni di servizio e inizia a farsi strada la voglia di dolce (gelaterie compare tra i termini più cercati), mentre il sabato e la domenica a quest’ora prevale la voglia di recarsi in un ristorante di pesce, magari per concedersi un fritto misto o un piatto di linguine allo scoglio.
Ore 12.00-13.00: Dal lunedì al venerdì imperversa il sushi, meglio se nella formula all you can eat, mentre nei due giorni successivi prevale il senso di colpa per i peccati di gola commessi e si cercano quindi le palestre più vicine.
Ore 14.00: Si comincia già a pensare a come concludere la giornata: se l’happy hour è sempre il must, in settimana si combatte lo stress con un piacevole massaggio, mentre il sabato e la domenica meglio una serata in compagnia per una pizza.

Yelp IPO Puts Consumer-Review Site up for Review

Se il weekend degli Yelper del capoluogo lombardo inizia con il desiderio di concedersi un po’ di relax – centri estetici e solarium è infatti la combinazione più cercata alle 7 del mattino – la vera ossessione dei milanesi sono le lavanderie a gettoni, che il sabato e la domenica vengono ricercate senza sosta dalle 9 alle 12.
In settimana gli abitanti di Milano necessitano a più riprese di assistenza per la riparazione del cellulare e a mezzogiorno si dedicano alla ricerca di fumetterie e prodotti senza glutine, per poi pensare alla merenda in yogurteria o alle pratiche da sbrigare dal commercialista, oltre che a uno studio in cui farsi fare un nuovo tatuaggio, desiderio popolare alle 14 di ogni giorno.
Durante il weekend gli Yelper della capitale pregustano “grandi abbuffate” già al risveglio, andando a caccia di convenienti buffet all you eat e fast food alle 7. A metà mattina gli appetiti dei romani sono di altra natura, con i sex toys che spiccano tra le ricerche più popolari, mentre alle 12 vanno alla grande le pizzerie al taglio. Infine, alle 14 si va in cerca di nuovi pezzi per ampliare la propria collezione di vinili e si digita vita notturna per trovare spunti interessanti su come trascorrere la serata.
Dal lunedì al venerdì, invece, a mezzogiorno si è in cerca di buone letture low-cost, ossia libri usati, e di negozi di costumi, mentre un’ora più tardi ci si concentra su negozi di cappelli e massaggi, per proseguire alle 14 con la ricerca di pasticcerie e gelaterie per una pausa golosa.

Firenze sembra essere la città più salutista, con numerose ricerche in diverse fasce orarie di prodotti biologici, insalate, ristoranti vegetariani e light lunch, anche se nel fine settimana gli utenti toscani non rinunciano a specialità tipiche come la fiorentina e la schiacciata e alle 14 si fanno tentare da dessert golosi come la cheesecake.
Quando non sono a tavola, durante la settimana i fiorentini amano prendersi cura di sé, ricercando cosmetici e prodotti di bellezza alle 10 del mattino, ora in cui sognano anche le ferie e vanno a caccia di suggerimenti per case e appartamenti per le vacanze.

CONDIVIDI
Carlotta Bosca
Appassionata di tutto ciò che è tecnologico. Instancabile videogiocatrice sin dall'infanzia, dipendenza nata con la prima Playstation, in particolare con Tomb Raider 2 e quindi l'amore per Lara Croft. Inguaribile sognatrice, divoratrice di romanzi e fumetti (ossessionata soprattutto da Batman).