Star Wars è un capolavoro fatto di intuizioni. Le intuizioni di uno uomo, un regista, uno sceneggiatore, che si è dedicato anima e corpo ad un’idea che si è trasformata in un fenomeno globale, in un universo complesso fatto di personaggi differenti, di specie aliene, di astronavi e di avventure indimenticabili.

La fantascienza secondo George Lucas ha plasmato ed emozionato più di una generazione, ma soprattutto ha modificato i canoni del genere partendo da un assunto estremamente semplice: l’universo è vecchio.

Lo spazio di Lucas è ricco di pianeti dalle peculiari caratteristiche, ma anche invaso da edifici decadenti, armi usurate, oggetti arrugginiti e navi spaziali che si guastano facilmente. Una rivoluzione per il genere fantascientifico ma anche un escamotage perfetto. Il lampo di genio del caro George ha infatti permesso di sfruttare location già esistenti invece di dover creare decine di set dai tratti futuristici, un trend che non ha esitato a seguire anche J.J. Abrams nel nuovo Star Wars VII – Il Risveglio della Forza.

LEGGI ANCHE: 20 cose che devi sapere su Star Wars VII – Il Risveglio della Forza

Insomma, per poter calcare i passi di Fin, Rey e Kylo Ren non dovete volare fuori dall’atmosfera terrestre, ma prendere semplicemente un comodo aereo per location che sono assolutamente alla nostra portata (o quasi).

Ecco quindi una lista dei luoghi che hanno ospitato le riprese del nuovo capitolo di Guerre Stellari.

Rub’ al Khali (Emirati Arabi)

TechPrincess_StarWarsVII_location_Jakku

Il Rub’ al Khali è il secondo più grande deserto di sabbia del mondo e ricopre il terzo più meridionale della penisola araba. Nota anche come “Il quarto vuoto”, questa immensa distesa di sabbia, comparsa anche nel videogioco Uncharted 3, si è trasformata nel pianeta Jakku.

Nonostante sia totalmente disabitato e spesso ignorato anche dai beduini, il Rub’ al Khali, situato a due ore da Abu Dhabi, è tutto sommato molto amato dai turisti più avventurosi. Qui infatti è possibile fare gite con i cammelli, assistere alle dimostrazioni di falconeria e dedicarsi agli sport motoristici più estremi.

TechPrincess_StarWarsVII_location_deserto_RubalKhali

State pensando di sfidare questo affascinante deserto? Allora sappiate che il modo migliore per goderselo 24 ore al giorno è alloggiando al Qasr Al Sarab, un resort appartenente alla catena Anantara che si trova immerso nel Rub’ al Khali. Occhio al portafoglio però. Una notte in questo paradiso costa un minimo di 300 Euro.