Asus

Recentemente Asus, azienda produttrice di dispositivi e componenti elettronici, ha annunciato l’arrivo di nuove schede madri della serie AMD X470.

Le caratteristiche delle schede madri Asus

La nuova serie di schede madri, composta da sei elementi, è ideata per migliorare le prestazioni della nuova generazione di processori della serie AMD Ryzen 2000, ma mantenendo la retro-compatibilità con quelli attuali. Primo modello è ROG Crosshair VII Hero che, così come la sua versione WiFi, sfoggia un design stealth, pensato per gli overclocker più agguerriti e videogiocatori esperti.

Ideata per offrire una personalizzazione avanzata è Strix X470-F Gaming, capace di rendere più accessibili i miglioramenti ROG, mentre il modello Strix X470-I Gaming riesce a creare potenti sistemi ridotti a proporzioni mini-ITX. TUF X470-PLUS Gaming, grazie ad una serie di componenti di livello militare e un’alleanza di partner di settore, va oltre al puro abbinamento estetico per concentrarsi sulla funzionalità.

Alternativa affidabile per la creazione di contenuti e la produttività quotidiana è Prime X470-PRO, che offre anche un design raffinato e futuristico.

Prestazioni più veloci

Questa nuova generazione di schede madri AMD Ryzen promettono prestazioni più veloci rispetto ai modelli precedenti. Anche nei modelli con i moltiplicatori sbloccati, infatti, l’overclocking della CPU è limitato dal raffreddamento e dalle caratteristiche individuali di ciascun chip. Per questo i dispositivi Asus possono contare su 5-Way Optimization, utility che mette a punto le ventole andando anche a testare i limiti della CPU.

Questa funzionalità individua la massima velocità che il sistema è in grado di sostenere senza sacrificare la stabilità, per poi offrire agli esperti una serie di opzioni configurabili, che permetteranno di adattare il dispositivo alle loro esigenze. Le ampie opzioni di messa a punto manuale disponibili, inoltre, daranno la possibilità a mani esperte di ottenere il massimo delle prestazioni.

Raffreddamento per ottimi risultati

Per preservare le massime prestazioni nel tempo e durante l’uso intensivo è necessario garantire un corretto raffreddamento. A realizzarlo è l’algoritmo del clock XFR di Ryzen, che potrà essere sfruttato al meglio semplicemente scegliendo con cura la posizione di ventole e dissipatori. Le nuove schede madri Asus rendono facile questo passaggio, grazie alla loro ampia serie di connettori per ventole e dissipatori.

Effettuare il collegamento sarà semplice: tutti i connettori riconoscono infatti la tipologia di ventola collegata e si regolano di conseguenza, eliminando le noiose operazioni manuali di regolazione.

Illuminazione e Design

Prestazioni unite all’estetica? A garantire questa unione sono le elevate opzioni di personalizzazione offerte da Asus, capaci di soddisfare anche gli utenti più esigenti. Questi ultimi potranno infatti controllare i colori e gli effetti tramite i livelli variabili di illuminazione della serie X470, grazie alla presenza di Aura Sync.

Tutte le schede, inoltre, possono alimentare almeno due metri di strisce LED RGB standard, sufficiente per illuminare un intero PC senza alcuna difficoltà, e supportare dispositivi di illuminazione indirizzabili, così da ottenere effetti e interazioni avanzati. Per uno stile più stealth, invece, i dispositivi ROG sono in grado di spegnere i LED di diagnostica più piccoli, fino al modello Crosshair VII Hero che permette un blackout completo.

Gaming e non solo

Le nuove schede grafiche Asus sono perfette per il gaming grazie alla loro robustezza, garantita dalla tecnologia ASUS SafeSlot. Quest’ultima adotta un nuovo processo di stampaggio a inserti, che fissa lo slot a una struttura metallica di rinforzo per una maggiore stabilità e resistenza agli urti.

La serie X470 dispongono tutte di un doppio slot M.2, così da poter destinare un’unità primaria al sistema operativo, giochi e applicazioni utilizzati di frequente, oltre a un drive secondario come spazio di archiviazione aggiuntivo per una libreria Steam. Il chipset delle schede madri aggiunge inoltre altre due linee PCI Express 3.0 per dischi SSD NVMe.

L’interfaccia USB 3.1 Gen 2 integrata nel chipset dei dispositivi permette inoltre di raggiungere velocità fino a 10 Gbps per dispositivi di storage esterni e dispositivi di nuova generazione. A migliorare l’esperienza di gioco e soddisfare anche i giocatori più esigenti saranno anche il comparto audio migliorato, basato su un’ottimizzazione dell’ingresso del microfono sulle schede ROG e Prime e sulla presenza di amplificatori.

Le schede madri firmate Asus della serie X470 sono disponibili presso tutti i principali rivenditori dal 19 aprile. Per ulteriori informazioni sui dispositivi è possibile consultare il sito ufficiale. 

 

 

 

Maria Elena Sirio
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.