Tra le problematiche causate più frequentemente dalle incrostazioni calcaree c’è un maggiore consumo energetico, ci sono i danni agli elettrodomestici e un incremento dell’uso di deteresivi. La soluzione arriva da Culligan, azienda di riferimento nel settore del trattamento dell’acqua, che ha presenrtato la nuova generazione di addolcitori Avenew.

Calcare, ma quanto mi costi?

Il peggior nemico del bilancio famigliare è dunque il calcare, danneggiando gli apparecchi presenti nella nostra abitazione e costringendoci a consumare una maggiore quantità di prodotti detergenti. Gli addolcitori di Culligan offrono un rimedio tanto efficace quanto efficiente, ottimizzando le caratteristiche dell’acqua rendendola meno dura e calcarea.

L’ultimo dispositivo realizzato da Culligan è Avenew, l’addolcitore compatto a scambio ionico progettato per adattarsi agli spazi ridotti e per essere installato in qualsiasi punto della casa. L’apparecchio viene utilizzato per addolcire l’acqua, sfruttando le capacità di speciali resine per scambiare gli ioni: in tal modo, i sali di calcio e di magnesio vengono trasformati in sali di sodio e l’acqua in uscita risulterà così addolcita.

L’addolcitore Avenew è costituito da un unico corpo realizzati con materiali di alta qualità, che non rinuncia all’estetica con il suo design pulito e ricercato. Il dispositivo può essere regolato tramite l’interfaccia intuitiva mostrata sul display e ci consentirà di effettuare la rigenerazione in base ai reali consumi d’acqua, evitando eventuali, inutili sprechi.

Avenew di Culigan sarà disponibile in due formati, uno da 9 e uno da 20 litri.

Secondo i test effettuati da Culligan, con un addolcitore Avenew una famiglia di tre persone può risparmiare fino a 500 euro all’anno sui costi della gestione della casa, per la preciisone: il 50% su detergenti, il 5% sulle bollette luce/gas e il 10% sulla manutenzione degli elettrodomestici e quella straordinaria degli impianti di casa.

Non bisogna dimenticare che, ancora per tutto il 2018, è possibile usufruire delle detrazioni fiscali del 50% per ristrutturazioni.

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.