Il digital Food Delivery è diventato essenziale non solo per gli innamorati per sorprendere il partner nella giornata di San Valentino con una cena nell’accogliente atmosfera di casa, ma anche per i single. A svelarlo è una ricerca condotta dall’app di consegne Just Eat e Once, la dating app che propone incontri con partner scelti apposta ogni giorno.

Stando ai dati, raccolti valutando un campione di 4000 italiani tra i 18 e i 45 anni, i single italiani sfrutterebbero infatti la consegna a domicilio per organizzare fantastiche cenette in casa, in modo tale da sfruttare la sua comodità e tranquillità (42%), trascorrere tempo di qualità (20%) e sentirsi a proprio agio (20%). Un appuntamento in casa offre anche l’importante possibilità di creare l’atmosfera, scegliendo la giusta musica (30%) e accendendo delle candele profumate (44%).

Spesso a guidare un appuntamento è anche la tipologia di cibo scelta per fare colpo, che varia anche in base alle generazioni: il food delivery vede la pizza (40%) come piatto vincitore tra i membri della generazione Z (18-25). Al secondo posto si colloca la tendenza più trendy del Sushi (30%), apprezzata soprattutto dai Millennials (26-34), seguita dall’hamburger (20%), piatto scelto dagli Xennials (35-41).

La consegna a domicilio ha anche altre potenzialità che gli italiani apprezzano appieno. Prima tra queste, per il 40% degli intervistati, è la possibilità di sfruttare informazioni sui gusti culinari del partner per ordinare i suoi piatti preferiti e conquistarne il cuore. Il 37% vede invece il food delivery come una buona chance per provare una cucina non convenzionale, così da conoscere meglio il partner e divertirsi a sperimentare. In entrambi i casi l’occasione preferita per un primo incontro è la cena (60%), che distacca ampiamente il pranzo (18%), visto come ideale solo per un approccio più easy.

San Valentino e San Faustino sono due giornate completamente diverse, ma accomunate dal desiderio degli italiani di condividerle con qualcuno, anche sperimentando piatti completamente nuovi. In queste giornate è infatti cresciuto ampiamente l’uso del food delivery, soprattutto il 14 febbraio, dove si ha un incremento di ordini del 20% rispetto al giorno successivo.

Le abitudini e i gusti variano tra le diverse parti del Bel Paese, che risultano tutte caratterizzate da preferenze precise. Il giorno degli innamorati al nord è segnato da ordini di sushi, hamburger e pizza a Milano, Torino, Genova e Verona, con una crescita di specialità di pesce e cucina peruviana per i milanesi, cibi healthy e dolci per i torinesi, piadine e tradizione italiana per i genovesi, argentino, cinese e pollo per i veronesi. Il 15 febbraio è invece il giorno all’insegna di cinese e piadine, con un incremento di indiano a Milano, pollo a Genova e Verona e messicano a Torino.

Spostandosi verso il centro Italia, le romantiche cene a Bologna sono caratterizzate da pizza, italiano, hamburger e una crescita della cucina indiana. A Firenze sono molto apprezzati cinese, indiano e piadine, mentre a Roma spopolano messicano e Asian Fusion. La giornata dei single vede come protagonisti i dolci, ma anche la cucina indiana a Bologna, messicana a Roma e sushi a Firenze.

Scendendo al sud le preferenze cambiano nuovamente. Il giorno degli innamorati ha come protagonista la cucina greca a Napoli e Bari, mentre le ricette di pollo conquistano Palermo. Il giorno successivo vincono invece gli ordini di dolci a Napoli, mentre a Bari e Palermo le piadine arrivano sul podio. Sono stati registrati aumenti negli ordini di pizze in tutte e tre le città.

Le differenze nei gusti, però, non si limitano all’Italia, ma si espandono a tutto il globo, cambiando radicalmente da un paese all’altro. I dati raccolti dalla ricerca svelano, inoltre, una netta preferenza per la cucina italiana in diverse parti del mondo, tra cui Danimarca, Svizzera, Francia, Australia e Norvegia.