Guida autonoma e pizza a domicilio? Oggi si può, grazie alla partnership tra Ford Motor Company e Domino’s Pizza, catena di ristorazione internazionale e leader mondiale nel settore della pizza a domicilio.

I ricercatori di entrambe le società indagheranno le reazioni dei clienti nella loro interazione con un veicolo a guida autonoma durante un’esperienza di consegna. La sperimentazione avrà un ruolo cruciale per le società, entrambe molto interessate a valutare e comprendere le prospettive dei clienti rispetto a una futura possibilità di consegnare i prodotti alimentari con l’utilizzo di veicoli guida autonoma.

Grazie alla nostra esperienza nell’ambito delle consegne a domicilio, osserviamo con grande interesse lo sviluppo di veicoli a guida autonoma; ci pare evidente che la mobilità stia attraversando una fase di grande ed epocale cambiamento” ha dichiarato Patrick Doyle, President e CEO di Domino’s Pizza. “Siamo entusiasti di essere parte attiva nello studio degli effetti della consegna a domicilio, realizzata da un veicolo di guida autonoma. Questo è solo il primo passo, nell’ambito di un percorso di sperimentazione più ampio, che intendiamo intraprendere con Ford”.

Se da un lato, l’Ovale Blu continua a studiare l’utilizzo di veicoli a guida autonoma, dall’altro sperimentazioni come quella con Domino’s Pizza si rivelano fondamentali per garantire che tale innovazione sia applicata per migliorare l’esperienza dei clienti.

Siamo lieti che Domino’s Pizza partecipi a questa importante parte del processo di sviluppo”, ha affermato Sherif Marakby, Vice President Ford, Autonomous and Electric Vehicles. “In quanto azienda che pone al centro l’esperienza del cliente, Domino’s Pizza condivide la nostra stessa vision sul futuro, che potrà migliorare la qualità della vita delle persone”.

Dunque nelle prossime settimane, ad Ann Arbor alcuni clienti di Domino’s Pizza avranno l’opportunità di ricevere il loro ordine direttamente da una Ford Fusion Hybrid Autonomous Research Vehicle, guidata da un Ford Safety Engineer in collaborazione con gli altri ricercatori. I clienti che accetteranno di partecipare, potranno monitorare il veicolo di consegna tramite GPS tramite una versione aggiornata di Domino’s Tracker, l’App dedicata alla gestione dell’ordinazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici − 6 =