Fortnite Battle Royale: aperte le registrazioni per la versione iOS

Volete essere i primi a provare la modalità Battle Royale su iPhone e iPad? Ecco come fare.


Fortnite Battle Royale Tech Princess

Qualche giorno fa, Epic Games aveva annunciato l’imminente arrivo della modalità Battle Royale di Fortnite sui dispositivi mobile. Android e iOS accoglieranno dunque uno dei fenomeni videoludici più popolari dell’ultimo anno, un titolo che sta intrattenendo milioni di giocatori su console e PC con la sua vincente formula free-to-play.

Saranno tuttavia i dispositivi di Apple ad ospitare per primi questa nuova esperienza di gioco e, per l’occasione, Epic ha deciso di aprire le registrazioni a tutti gli utenti iOS che hanno intenzione di provare in anteprima la versione mobile di Fortnite.

100 giocatori: sopravvive solo il più forte.

Se volete essere tra i primi, fortunati giocatori a mettere le mani sulla versione mobile di Fortnite Battle Royale, tutto quello che dovrete fare sarà cliccare su questo link e seguire le istruzioni dettate dal sito. Basterà dunque registrarsi alla lista di attesa dell’Invite Event, accertarsi di possedere uno dei device compatibili con iOS 11 – a partire da iPhone 6/6E, iPad Mini 4, iPad Air 2, iPad 2017, iPad Pro – e incrociare le dita.

Su iOS, Fortnite proporrà la stessa esperienza multigiocatore che possiamo già trovare sulle versioni PS4, Xbox One e  PC. 100 giocatori si daranno battaglia all’interno di una vasta arena, in cui potranno raccogliere armi e risorse speciali nel tentativo di raggiungere l’ambito obiettivo: essere l’unico sopravvissuto. Queste partite potranno essere giocate in Singolo (uno contro tutti), in Coppia o in una Squadra da quattro giocatori.

La versione mobile di Fortnite Battle Royale integrerà inoltre il supporto al cross play tra PS4, PC, Mac e Android – non si accenna al supporto per iOS – e al cross progression: questo significa che i giocatori registrati col proprio account potranno progredire di livello su smartphone e continuare dallo stesso rank sulle altre piattaforme.

Per il momento non ci sono notizie per la versione Android, ma è molto probabile che questa arrivi con un paio di mesi di ritardo rispetto alla controparte iOS.