Google è sempre a caccia di funzioni da aggiungere al caro vecchio Chrome per migliorare l’esperienza d’utilizzo ed evitare agli utenti brutte sorprese. Ecco perché il colosso di Mountain View ha deciso di introdurre, con la versione 64, una serie di nuove utili feature.

Prima di tutto tutti i reindirizzamenti provenienti da iframe di terze parti mostreranno una barra informativa invece di far partire il reindirizzamento, a meno che – ovviamente – non sia stato l’utente ad avviarlo. In questo modo eviterete l’apertura di pagine non richieste.

Pensate poi a tutti quelle volete in cui fate clic su un link e questo apre due siti, uno su una nuova finestra e uno su quella che già stato utilizzando. Questo è un modo spiacevole di aggirare il blocco popup di Chrome. A partire da Chrome 65 Google rivedrà questo comportamento facendo apparire, anche questa volta, una barra informativa ed impedendo alla finestra principale di procedere con il reindirizzamento.

Infine a gennaio arriverà l’Abusive Experiences Report, che permette ai proprietari dei siti di verificare la presenza della violazioni sopra descritte all’interno dle proprio sito. Le gravi violazioni non risolte entro 30 giorni attiveranno il blocco di nuove finestre e tab.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

16 + 14 =