Ormai il cloud è diventato parte integrante della nostra vita: archiviamo lì le nostre foto, i nostri video, la nostra musica e, naturalmente, i nostri file. Il vantaggio? Sono sempre disponibili, ovunque, e siamo liberi di scegliere con quale programma o app aprirli.

Proprio per mantenere questa totale libertà Google Drive ha deciso di integrare Microsoft Office al suo interno. Come? Con un plugin che vi permette di aprire i vari file archiviati sul cloud usando Word, Excel e Powerpoint. Una volta finito i vostri documenti verranno salvati nuovamente su Drive, così saprete sempre dove trovarli.

Insomma, la praticità e la familiarità della suite di Microsoft incontrano la sicurezza di Google Drive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 3 =