Ormai è parte integrante della nostra vita: ci tiene connessi, ci aiuta a lavorare, ci fa compagnia a casa, ma anche sul posto di lavoro, nei bar, nei ristoranti e persino nelle aree pubbliche. Il wifi è una di quelle cose a cui non sappiamo rinunciare praticamente mai per cui non stupisce affatto sapere che uno dei servizi più diffusi negli alberghi di tutto il mondo nonché uno dei criteri più usati per la scelta dell’alloggio è la presenza di una connessione senza fili. Se pensavate però che il wireless gratuito negli hotel fosse il massimo dell’evoluzione tecnologica, è giunto il momento di ricredervi. Dai tablet agli iPhone, dalle docking station al minibar intelligente, gli alberghi nel 2014 si avvalgono di tutte le innovazioni che il nostro tempo ci ha messo a disposizione per migliorare la permanenza dei clienti più moderni.  Ecco i 10 hotel che più di tutti hanno sfruttato la tecnologia per migliorare le loro strutture.

LEGGI ANCHE: In Spagna nasce il Twitter Hotel per i maniaci dei social media

1. Marlin Hotel – Miami Beach (Florida)

Situato a Miami Beach, in Florida, il Marlin Hotel è un esempio di automazione. Al vostro arrivo infatti vi verrà consegnato un iPad che vi permette di controllare le luci, la TV, il sistema Hi-Fi e la temperatura della stanza; lo stesso tablet verrà inoltre personalizzato prima del vostro arrivo così avrete a disposizione musica, film e giochi, rigorosamente selezionati dallo staff per adattarsi ai vostri gusti.

L’iPad però non è l’unico prodotto targato Apple che troverete all’interno dell’hotel. Prima di tutto ogni camera è provvista di una Apple TV e in secondo luogo l’albergo è provvisto di due studi di registrazione dove vi accoglieranno, insieme ad una marea di altre attrezzature, due Mac Pro, pronti ad aiutarvi nella creazione della vostra nuova hit o semplicemente a farvi scoprire che la carriera musicale non fa per voi.

Siete già sul sito web per prenotare una stanza? Bene, ma preparatevi a spendere almeno 1200 Euro la settimana, ammesso che troviate posto visto che il Marlin ha solo 16 camere.

2. Hotel 1000 – Seattle (Washington)

Un hotel sorto a pochi km dal quartier generale di Microsoft non poteva certo presentarsi privo di tecnologia e così l’Hotel 1000 di Seattle, nello stato di Washington, ha deciso di installare nell’atrio i tablet creati a Redmond per permettere ai propri clienti di giocare indisturbati.

Surface però non è l’unica innovazione tecnologica di questo albergo che vanta un sistema piuttosto avanzato per la rilevazione del movimento corporeo nelle camere. Praticamente un “Do not disturb” hi-tech che permette all’eventuale cameriera di turno di controllare se siete o meno nella stanza prima di entrare. Oltre ai sensori troviamo poi i videotelefoni forniti da Cisco, il minibar che segnala in autonomia quando è vuoto in modo che dalla reception possano inviare qualcuno a riempirlo, un campo da golf virtuale per poter fare pratica e una connessione che raggiunge i 100Mb.

3. OPUS – Vancouver (Canada)

Se pensavate che i migliori hotel tech fossero concentrati negli Stati Uniti dovrete ricredervi. Il mondo è pieno di strutture che provano a stare al passo con l’evoluzione tecnologica, a partire dall’OPUS di Vancouver, in Canada.

Accanto all’ormai intramontabile iPad, che questa volta però non è legato alla domotica ma vi permette più che altro di consultare i 2300 giornali, divisi in 55 lingue, messi a disposizione dall’hotel, troviamo un Samsung Galaxy SIII. A cosa serve? Semplicemente ve lo presteranno per tutta la durata del soggiorno consentendovi di navigare in internet ed effettuare telefonate sfruttando la sim di un operatore locale. Attenzione però perché non tutte le camere vi fanno accedere a questo tipo servizio. Per poter avere lo smartphone dell’azienda coreana dovrete prenotare almeno la Deluxe Room, un investimento da circa 300 dollari canadesi a notte.

4. Bellagio – Las Vegas (Nevada)

È uno degli hotel e casinò più famosi e lussuosi di Las Vegas, uno di quelli che rimarrà nella storia e che attrae migliaia di clienti ogni anno finendo spesso e volentieri al centro dei film hollywoodiani, ma non fatevi ingannare perché il Bellagio è soprattutto uno degli alberghi più tecnologici della città della perdizione.

A impressionare in primis è un numero: 330. Di che si tratta? Dei router per piano che diffondono il segnale wi-fi praticamente ovunque sfruttando la tecnologia CleanAir, quella che riduce al minimo le interferenze con le altre apparecchiature elettroniche. La connessione wireless può essere sfruttata più o meno per tutto, ma l’uso primario nelle camere è quello relativo allo streaming; in ogni stanza infatti troviamo una TV Samsung a cui possiamo inviare contenuti video o semplicemente le nostre presentazioni Power Point.

5. The Peninsula Hotel – Tokyo (Giappone)

Il Peninsula Hotel di Tokyo è tutto ciò che vi potete aspettare da un Paese avanzato come il Giappone. Qualsiasi amenità in chiave tech vi venga in mente probabilmente qui la troverete, anche perché l’hotel vanta un apposito reparto dedicato ai servizi hi-tech. Si va dalla domotica che vi permette di controllare le tende, l’illuminazione, la temperatura, la sveglia e i sistemi audio-visivi per arrivare ai telefoni wireless abilitati per le chiamate via Skype.

Qualche chicca? I controlli della stanza li trovate persino a bordo vasca, così potete creare l’atmosfera giusta anche mentre fate il bagno, la televisione si muta quando squilla il telefono e, se mai vi servisse, nella camera trovate anche un asciugasmalto.

6. Mama Shelter – Parigi (Francia)

Mi spiace deludervi ma Parigi non è solo fatta di hotel ispirati alla Belle Époque o alla lussuosa reggia di  Versailles. La capitale francese infatti lascia spazio anche a ciò che è moderno e un esempio è il Mama Shelter. Le 172 stanze di questo hotel sono dotate di un’iMac con schermo da 24″ che funziona come centro di intrattenimento, mentre in sala da pranzo troverete dei “tavoli digitali”, ossia degli schermi orizzontali che funzionano da televisori mostrando i principali canali.

Se poi volete sperimentare il brivido di essere al centro dell’attenzione, il ristorante dell’albergo vi mette a disposizione un iMac su cui utilizzare Photo Booth: voi vi scattate le foto, loro le proiettano su tutti i display presenti in sala. Eccessivo? Sicuramente, ma alla fine pare che molti clienti scelgano l’hotel proprio per questa caratteristica.

7. Hotel Zetta – San Francisco (California)

Uno sguardo rapido alle pareti e subito vi salteranno all’occhio le opere d’arte create con i vecchi floppy disk. Insomma, che l’Hotel Zetta sia pensato per gli amanti della tecnologia è facilmente intuibile fin da subito. Ad accogliervi, insieme agli insoliti quadri, trovate un atrio interattivo composto da computer targati Apple (in fondo la Silicon Valley non è poi così lontana), una palestra che ospita gli attrezzi di ultima generazione firmati Technogym e una Playroom che vi permette di intrattenervi nei modi più svariati. La cosa più tech con cui giocare? Naturalmente le console per darsi al gaming.

L’innovazione però non riguarda solo le parti comuni, ma anche le camere che ospitano una docking station G-Link che permette lo streaming dei contenuti direttamente sulla tv sfruttando ovviamente i vostri dispositivi mobile.

8. Blow Up Hall 5050 – Poznan (Polonia)

Ebbene sì, anche l’Europa dell’Est è riuscita ad entrare in questa nostra classifica e il merito è della Polonia. L’albergo che ha catturato la nostra attenzione si chiama Blow Up Hall 5050, si trova a Poznan e vanta una caratteristica assolutamente peculiare: una grande installazione video composta da 2400 immagini prese da altrettante telecamere disposte per tutto l’hotel.

Ovviamente questa specie di Grande Fratello trasformato in arte non è l’unico motivo per cui il Blow Up Hall 5050 è considerato un albergo tecnologicamente avanzato; a colpire è infatti l’uso eclettico degli iPhone forniti a tutti i clienti dell’hotel. Li potete usare per navigare in internet, per avere informazioni di carattere turistico sulla città, per chiamare il concierge o semplicemente per aprire la porta della stanza. Insomma, niente scomode chiavi, solo un telefono che fa tutto ciò di cui avete bisogno.

9. The Upper House – Hong Kong

Poteva forse mancare una delle città più avanzate dell’Oriente? Naturalmente no. Ad Hong Kong abbiamo infatti trovato The Upper House, un hotel che ha deciso di affidarsi completamente alla tecnologia per poter diventare completamente paperless. Niente carta al check in e nemmeno scontrino quando pagate perché tutto viene fatto tramite tablet e la ricevuta la vedrete recapitare direttamente nella casella di posta.

E una volta entrati in camera? Ad attendervi c’è un iPod Touch che potete sfruttare sia per ottenere informazioni sulla città sia per il servizio in camera o più semplicemente per capire cosa offre la struttura che vi sta ospitando. Accanto al device dedicato alla mobilità naturalmente trovate un enorme televisore a cui fa seguito una seconda tv da 19″ posta in bagno. Non sia mai che non possiate seguire le vostre trasmissioni preferite mentre siete nella vasca!

Tentati dal The Upper House? Sappiate che con i suoi 450 Euro a notte è uno dei più costosi di questa lista.

10. Yotel – New York City (New York)

La prima volta che ho visto il video che trovate qui sopra non ho potuto fare a meno di pensare che Yotel, uno degli alberghi più hi-tech della Grande Mela, fosse l’emblema degli hotel del futuro. Posto nel centro di New York, a Times Square, Yotel è votato alla totale automazione.

Ad attendervi all’entrata infatti non troverete code al check in ma una lunga fila di postazioni digitali che vi permettono di fare tutto comodamente e in pochi minuti per poi ricevere la chiave della stanza; stanza in cui non dovrete assolutamente portare i vostri bagagli perché a farlo per voi ci penserà una robot. Sì, avete letto bene. Allo Yotel trovate un braccio robotico che si occupa di raccogliere i vostri bagagli e spedirli in camera senza che vi scomodiate rischiando di spaccarvi la schiena nel tragitto.

La magia hi-tech però non finisce qui. Accanto all’immancabile wi-fi, un must di tutti gli hotel di questa lista, troviamo una cassetta di sicurezza avanzata in cui riporre il vostro portatile, postazioni di lavoro munite di iMac e stampante per non perdere mai l’occasione di mandare avanti i vostri affari e la possibilità di reclinare il letto per ottenere un comodo divano e molto più spazio nella stanza.

Voi non lo immaginate così l’hotel del futuro?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 − dieci =