[IFA 2017] AVM: dai FRITZ!Box alla Smart Home

All’IFA 2017 non poteva certo mancare AVM, incontrastato leader del mercato dei modem-router in Germania. L’azienda però non si è limitata a conquistare il territorio tedesco ma, negli ultimi anni, ha cercato di penetrare tutta l’Europa diventando ben presto un pericoloso competitor di brand ormai famosissimi.

Questa operazione ha avuto particolarmente successo in Italia, tanto da trasformare il Bel Paese nel secondo mercato più proficuo per il produttore berlinese. Il motivo? Chi prova un FRITZ!Box difficilmente torna indietro.

AVM ha infatti puntato tutto sue due fondamentali fattori: la tecnologia dei propri prodotti e il supporto. I modem-router dell’azienda, ma anche i Powerline e i ripetitori, sfruttano sempre le ultime innovazioni e vengono costantemente aggiornati. In questo modo nessun prodotto diventerà mai veramente vecchio, senza contare che, in caso di problemi, nulla vi vieta di richiedere assistenza chiamando il numero dedicato o contattando l’azienda su Facebook.

Finalmente arriva il FRITZ!Box 7590

Ma cosa ha presentato a Berlino AVM? Prima di tutto il FRITZ!Box 7590, ufficialmente disponibile dal 1 settembre al costo di 289 Euro.

Sì, lo so, è un prezzo sicuramente elevato ma pienamente giustificato dalle caratteristiche di questo device. Compatibile con il nuovo standard 35b, questo modem-router dual band vi consente di gestire agilmente non solo la vostra connessione, ma anche eventuali ripetitori, powerline e dispositivi IoT collegati alla rete.

Presenti poi tutte le caratteristiche ormai tipiche dei FRITZ!Box: la possibilità di accedere ad un archivio USB da remoto, la tecnologia MESH, la connettività DECT per collegare persino i vostri telefoni di casa e quella di rispondere alle chiamate pervenute sul vostro numero fisso tramite lo smartphone.

Come se non bastasse, questo FRITZ!Box 7590 vanta finalmente un design rinnovato, decisamente più appetibile e moderno rispetto ai precedenti modelli.

Accanto al nuovo top di gamma di AVM troviamo poi il FRITZ!Box 6890. Cosa cambia? In realtà sono praticamente identici se non fosse per un dettaglio fondamentale: il 6890 è anche LTE. Questo significa che potete utilizzarlo in qualsiasi posto in cui non arrivi una linea fissa oppure sfruttare la sua peculiarità per quei fastidiosi momenti in qui la linea fissa vi abbandona.

Purtroppo però non sono ancora noti il prezzo e la data d’uscita per l’Italia.

Spazio alla Smart Home

AVM ovviamente non si dimentica dell’IoT. Ecco perché tra i prodotti presenti allo stand, oltre al termostato intelligente, troviamo anche le prese intelligenti FRITZ!Dect 200 e 210. Pensata per gli ambienti interni la prima e per l’esterno la seconda, questi due device vi permettono di gestire i dispositivi ad esse collegate direttamente da remoto.

Qualche esempio? Potete accendere la luce per simulare la vostra presenza in casa, staccare la correte al PC da remoto quando c’è un temporale o spegnere la lampada del garage dopo che siete usciti con l’auto.

Volendo potete indicare anche la vostra tariffa in centesimi per monitorare il consumo di elettricità.

Non male, vero?

Per fare tutto questo tra l’altro non dovrete impazzire, ricordarvi strani indirizzi IP o link per riuscire ad accedere alla vostra rete. Tutto ciò che vi serve è MyFRITZ!App 2, un’applicazione con cui potete gestire in maniera facile e veloce tutta la vostra rete.

Per saperne di più potete guardare la nostra anteprima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × tre =