Entrare nella Hall 22 della fiera di Berlino è sempre affascinante. Lo stand di Philips è ampio, variegato e pieno di sorprese, sorprese che includono anche l’ormai ampissimo angolo dedicato ai monitor.

Ad attenderci Artem Khomenko, Product Manager EMEA di MMD, che ci ha illustrato la line-up 2017-2018 e spiegato quali sono i trend su cui l’azienda ha deciso di puntare. Si parte ovviamente dai display curvi per poi arrivare all’HDR, cosa che consente di ottenere colori più profondi e brillanti.

Mentre il mondo si adatta poi al 4K, Philips sperimenta i monitor a 8K. Al momento, mi racconta Artem, non è qualcosa sui cui Philips intende puntare, ma questo non significa che l’azienda abbia deciso di ignorare i display con questa risoluzione. Ecco perché all’IFA 2017 Philips si è presentata con un paio di prodotti 8K caratterizzati da cornici sottilissime, dall’ingresso USB Type-C e ovviamente da un realismo sbalorditivo. Tutto questo è stato pensato al momento quasi esclusivamente per il mercato B2B, complice il prezzo certamente proibitivo, ma tra qualche anno i costi dovrebbe diventare più contenuti permettendo così anche ai normali consumatori di scoprire le gioie dell’8K.

Philips 492P8

Spazio anche ai monitor UltraWide con Philips 492P8, un mostro da 49 pollici paragonabile a due monitor da 27 pollici affiancati. A caratterizzato però non è solo il formato, ma anche la docking station USB Type-C che permetterà la connessione di diverse periferiche e la ricarica del vostro notebook.
Ovviamente un dispositivo con queste misure non è proprio adatto a tutti. Khomenko mi spiega infatti che l’idea è di puntare soprattutto sul settore bancario e finanziario offrendo un monitor enorme con cui sia possibile controllare contemporaneamente tutti i movimenti del mercato azionario.

Philips 436M6VBPAB

Infine vi segnalo anche il modello 436M6VBPAB, un monitor della linea Momentum con risoluzione Ultra HD e supporto all’HDR. Con i suoi 43 pollici e la funzione Ambiglow, questo prodotto è pensato per il salotto di casa e come naturale partner di tutte le console da gioco che popolano le nostre case. Certo, non si tratta di un vero e proprio monitor da gaming, ma, credetemi, potreste facilmente utilizzarlo al posto di un classico televisore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici + quindici =