Isabella e il suo nuovo braccio meccanico creato con una stampante 3D

La tecnologia non serve solo a migliorare e ottimizzare le nostre vite; serve anche per aiutare chi ha più bisogno, chi è meno fortunato. Isabella è una bimba che, grazie a e-Nable, ha ricevuto un nuovo braccio, tutto colorato e stampato in 3D.

E-Nable è una community internazionale composta di volontari che, utilizzando stampanti 3D, danno letteralmente una mano a chi non ce l’ha.

I genitori di Isabella, bambina inglese di 8 anni, hanno scoperto e-Nable attraverso una pagina Facebook. Dopo averne parlato con la figlia, hanno deciso di contattare l’associazione per far provare a Isabella una di queste mani-stampate.

Attraverso e-Nable, la famiglia di Isabella è stata contatta dall’associazione inglese Reach e dal suo “angelo custode”: il volontario Stephen Davis.

Stephen ha stampato per Isabella uno braccio meccanico dai colori sgargianti.

Il network è aperto a tutti. Se avete “bisogno di una mano” oppure se volete “dare una mano” questo è il link che fa per voi: http://enablingthefuture.org/get-involved/ 

TechPrincess_Enable_manomeccanica_isabella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

12 + 11 =