rivoluzione di lucca comics and games 2014E’ il caso di dirlo: al Lucca Comics & Games si è sempre stati un po’ stretti. Il centro storico della bellissima cittadina toscana non è certo gigantesco, e anno dopo anno il numero dei visitatori che vi accorrono tra fine ottobre e inizio novembre, in concomitanza con la manifestazione, aumenta sempre di più.

L’edizione 2014, in programma dal 30 ottobre al 2 novembre, sembra però avere in serbo una ventata di novità per la fiera più amata da geek, otaku e curiosi: nei prossimi giorni si effettueranno infatti dei sopralluoghi tecnici che, se daranno esito positivo, daranno il via all’espansione dell’area riservata ai padiglioni, così da coprire anche la parte Est/Nord-Est della città dove finora esisteva solo una biglietteria. Si può parlare di una rivoluzione? Non proprio, ma quasi: le modifiche apportate saranno poche, ma decisamente strategiche e congeniali.

Il primo grande cambiamento è rappresentato dall’Area Japan, che va a sostituire il perennemente affollato Japan Palace, regno dei manga e delle action figures situato finora nel Real Collegio. L’Area Japan si propone come un vero e proprio distretto etnico, nel quale far coesistere cultura moderna e tradizionale giapponese, nonché far fiorire il commercio dell’oggettistica varia ed eventuale importata dal Giappone: senza quindi snaturare il Palace, quest’anno potremo godere di uno spazio più grande da visitare senza sgomitare tra la folla per passare da uno stand all’altro. Il luogo designato ad ospitare la futura piccola Shibuya toscana è piazza San Francesco, che figura tra le aree da poco “conquistate” a favore della manifestazione. 

Il Real Collegio, situato a Nord della fiera, non rimarrà certo disoccupato: si pensa infatti di spostarvi e ampliare così il Polo Junior, fino adesso allestito nel Cortile degli Svizzeri. La nuova location potrebbe poi ospitare anche il settore Movie, che andrebbe ad arricchire l’area dedicata ai più piccoli con mostre, proiezioni ed eventi organizzati in collaborazione con importanti partner del campo del family entertainment.

Sempre nella zona nord della città potrebbe poi sorgere un nuovo polo che sfrutterebbe gli spazi dell’Anfiteatro e Piazza San Frediano, altre new entry dell’area del Lucca Comics & Games: questi luoghi, piuttosto suggestivi, potrebbero ospitare installazioni stand-alone di software house come Ubisoft, che negli ultimi anni hanno lasciato il pubblico a bocca aperta (vi dice nulla il bungee jumping di Assassin’s Creed dell’edizione 2013?).

Per finire, è previsto anche uno spostamento delle biglietterie, utile a decongestionare il traffico umano della zona Sud, in particolare nei pressi della stazione: la biglietteria di piazzale Risorgimento sarà quindi allestita nel piazzale delle ex Officine Lenzi, più comodo da raggiungere anche per chi arriva alla fiera con la navetta o in auto.

nuova mappa lucca comics and games 2014

Basteranno questi cambiamenti logistici a rendere l’esperienza del Lucca Comics & Games ancora più piacevole degli scorsi anni? Non resta che augurarselo, anche se, a parer mio, il cambiamento veramente necessario riguarda i trasporti. Lo scorso anno, come ho potuto testare con mano alloggiando a Montecatini Terme durante il periodo della fiera, il trasporto ferroviario per Lucca dalle città limitrofe era davvero – per usare un eufemismo – poco soddisfacente, a causa delle pochissime corse e degli al contrario tantissimi passeggeri. In ogni caso, a questo punto non resta che la trepidante attesa di scoprire il tema e gli ospiti del Lucca Comics & Games 2014!

1 COMMENTO

  1. Finalmente hanno capito che il Japan Palace era troppo piccolo per tutte le bancarella che c’erano. A parte il primo giorno, poi non ci si riusciva proprio a girare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 5 =