Se il vostro sogno è vivere un’esperienza tutta colori e mattoncini, potrete vivere questo sogno di notte..ma nella realtà! Airbnb e LEGO House offrono un’incredibile opportunità per prenotare una notte tra i mattoncini, dopo quattro anni di lavori a Billund, in Danimarca, che diventerà per una notte un parco divertimenti privato per una famiglia.

Ma come partecipare al concorso? Basterà descrivere la costruzione più incredibile per avere la possibilità di aggiudicarsi una notte nella LEGO House. I vincitori del concorso potranno avere la LEGO House tutta per loro per una notte intera! Infatti potranno dormire in una camera da letto LEGO da sogno sotto una cascata gigante, che termina in una vasca immensa piena di mattoncini e ricreeranno il progetto vincente.

Sono davvero incuriosito di vedere cosa si crea scatenando l’immaginazione“, dice Jamie Berard, Senior Designer del Gruppo LEGO. “Avere a disposizione un numero illimitato di mattoncini, per molti aspetti può essere impegnativo, ma libera la fantasia dando vita a qualcosa di veramente significativo ed espressivo. Soggiornare nella LEGO House è un’occasione unica per dare sfogo alla propria espressività. È così che mi sento quando quando vengo qui“.

L’esperienza avrà inizio il 24 novembre, quando i vincitori arriveranno presso la LEGO House dove saranno accolti da Jamie che darà loro il benvenuto in casa loro per una notte. Prima di tutto gli ospiti potranno ordinare la cena e la invereranno in cucina. Dopodiché la LEGO House sarà chiusa al pubblico e sarà pronta per i vincitori che potranno correre all’interno dei vari ambienti, esplorarli e divertirsi ai piedi dell‘Albero della Creatività, realizzato a mano con oltre 6 milioni di mattoncini.

Passeranno poi per la galleria dei capolavori, dove i fan provenienti da tutto il mondo possono esporre le proprie creazioni LEGO. Da qui, i vincitori si sposteranno nel vero cuore della Lego House: le “Experience Zone“, dove potranno essere registi del proprio film, progettare auto robotiche, città e molto altro ancora. Gli adulti troveranno “ricordi meravigliosi” al piano terra dove si trova tutta la storia del marchio e dove sono esposti i set più iconici prodotti da LEGO.

Al termine dell’avventura, i visitatori saranno invitati alla tappa finale del viaggio: una camera da letto galleggiante sotto una cascata LEGO alta 6 metri, che termina in una vasca immensa piena di mattoncini. L’intero spazio sarà trasformato in una casa adatta per superfan, dove qualsiasi oggetto sarà realizzato con i mattoncini LEGO: l’orsacchiotto, le lampade, la sveglia, la TV, i libri di storia, e persino un gatto!

La casa è composta da due camere da letto, con letti immersi in piscine piene di mattoncini LEGO e LEGO DUPLO, un salotto, dove i vincitori possono comodamente sdraiarsi sulle poltrone LEGO godendosi la visione di alcuni film LEGO.

Airbnb è tutto ciò che occorre alle persone per vivere esperienze di viaggio magiche e indimenticabili. Cosa c’è di più magico che avere a disposizione la nuovissima LEGO House tutta per te per una notte? E’ davvero un sogno che si avvera per qualsiasi famiglia con una passione per i mattoncini LEGO e dubito che ci sarà il tempo per dormire, c’è troppo da fare e troppo da godersi in questo spazio incredibile“, afferma James McClure, General Manager di Airbnb per il Regno Unito e i paesi nordici.

Come vincere un soggiorno nella LEGO House? Visita la pagina Airbnb dedicata alla LEGO House e prenota il soggiorno rispondendo a questa domanda: se tu e la tua famiglia aveste a disposizione un’infinità di mattoncini LEGO, che cosa costruireste? Descrivi la tua creazione e completa la prenotazione entro il 16 novembre, con un testo di lunghezza compresa fra i 50 e i 550 caratteri. Cosa aspettate, correte a descrivere la costruzione dei vostri sogni con LEGO!

CONDIVIDI

Player da quasi 20 anni, a dispetto di nonne, nonno e zie. Se il primo amore non si scorda mai, chi si dimentica di Sir Daniel Fortesque? (salvo poi essere rimpiazzato da Squall, ma quanto è simpatico Crash?!)
Appassionata di social, digital e qualsiasi cosa in evoluzione. Ah già, anche di videoludico.
Ho cominciato nelle peggiori sale gioco per finire sulla multitasking PS4.
Femminista? Forse. Gamer girl? Che importa, basta che ci sia da giocare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × uno =