LightsOut è l’adware malevolo che sta minacciando i sistemi Android, nascondendosi all’interno di 22 diverse app utility e torcia presenti in Google Play. Grazie alla sua diffusione, il malware è stata scaricato ben 7,5 milioni di volte, sfruttando altrettanti dispositivi per generare guadagni pubblicitari illegali a spese delle sue ignare vittime.

Cerchiamo di capirci qualcosa in più con la ricerca effettuata da Check Point.

Check Point rileva un nuovo tipo di adwarte: LightsOut

LightsOut è stato scoperto dai ricercatori del team di Check Point Software Technologies LTD, uno dei più grandi fornitori mondiali specializzati nel campo della sicurezza informatica. Check Point ci ha illustrato il funzionamento del malware attraverso un’accurata analisi tecnica e con il video che potete visionare in calce.

In sostanza, gli script sospetti sovrascrivono la decisione dell’utente di disabilitare la visualizzazione degli annunci, nascondendo la propria icona in diverse app per ostacolarne la rimozione. Si tratta a tutti gli effetti di un’attività malevola, dal momento che non ha altro scopo se non quello di eludere l’utente. Come alcuni utenti hanno potuto notare, inoltre, LightsOut non consentiva loro di rispondere alle telefonate senza cliccare su una pubblicità. Come se ciò non bastasse, scaricando la versione a pagamento dell’app – priva dei banner pubblicitari – si verificherà ancora una volta l’azione malevola dell’annuncio.

Grazie alla segnalazione di Check Point, Google ha già rimosso dal suo Store tutte le applicazioni che contenevano questo terribile malware. Ciononostante, vi invitiamo calorosamente a prestare molta attenzione alle applicazioni che scaricate, soprattutto per quanto riguarda – come in questo caso – le app utility e quelle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × uno =