Middle Earth: Shadow of War, uno dei tanti titoli coinvolti nella bufera delle loot boxes nel 2017, ha rimosso ogni forma di acquisti con soldi reali poco tempo fa. Il publisher Warner Bros. ha annunciato questa scelta in un post oggi, affermando:

La promessa principale di Nemesis System è l’abilità di costruire relazioni con i tuoi alleati e amici in un open world dinamico. Mentre acquistare Orchi al mercato è più immediato e fa ottenere delle opzioni aggiuntive, abbiamo compreso che proprio questa scelta rischiava di minare il cuore del nostro gioco. Proprio il Nemesis System fa sì che i giocatori si perdano delle storie fantastiche che avrebbero potuto creare e compromette quelle storie anche se non vengono effettuati acquisti.

[…] per riportare il sistema alle sue origini, rimuoveremo in modo permanente Oro, War Chests e il Market da Shadow of War, quindi l’opzione di acquistare oro con soldi veri e ottenere Orc Followers da War Chests saranno rimossi. Verrà concesso un arco di tempo specifico per utilizzare l’oro rimasto e quello non utilizzato dopo lo scadere del tempo verrà convertito in oggetti in-game“.

Dunque avrete tempo fino al 17 Luglio per spendere i vostri averi, e notate bene che rimarrano solo i loot chests; la differenza è che non sarete incoraggiati o in grado di acquistarli con soldi veri. Queste non sono le uniche variazioni in essere; anche dal punto di vista narrativo verranno introdotti nuovi elementi per un’esperienza più coesa.

 

Cosa significa tutto questo in breve? Coloro che hanno già cominciato la modalità Shadow Wars, questa ricomincerà dopo aver ricevuto l’aggiornamento, invece chi non ha ancora avuto il piacere di approdare sulle rive di questa nuova avventura potrà farlo nella nuova versione quando arriverà a quel punto del gioco. Nulla di fatto per coloro che invece l’hanno già completata (bravo!).