Nella società 2.0 odierna la tecnologia mobile si è posta come un utile e pratico strumento nel mondo del lavoro.

Ciò è particolarmente evidente attualmente in periodo di vacanze, o durante progetti internazionali, in cui sono coinvolte persone anche di altri Paesi a chilometri e chilometri di distanza. Di conseguenza, il lavoro mobile è in aumento ed è destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni. IDC prevede che tre quarti della forza lavoro dell’Europa occidentale saranno mobile entro il prossimo anno. Per questo è importante che le aziende abbraccino l’importanza di questo tipo di meccaniche.

Tuttavia, il lavoro da remoto ha anche introdotto nuove sfide alle imprese quando si tratta di proteggere i dati critici aziendali. La maggiore preoccupazione dei responsabili IT è che i dipendenti salvino sui loro dispositivi o accedano da remoto a dati sensibili, in particolare se non è stato installato nessun tipo di controllo sui loro device. Di conseguenza, le aziende da un lato scoprono i vantaggi della tecnologia mobile ma dall’altro si rendono conto dei rischi che questa pratica nasconde se non si investe in dispositivi di qualità aziendale e non vengono gestiti in modo appropriato, soprattutto dal punto di vista della sicurezza.

I CIO – Chief Information Officer – devono quindi occuparsi di assicurare la sicurezza aziendale, attuando una strategia che copra il lavoro in remoto. L’utilizzo della giusta tecnologia fornirà ai CIO la mobilità e l’affidabilità necessari per consentire una forza lavoro flessibile, offrendo al contempo un livello avanzato di sicurezza e di “tranquillità”. In questo modo i dati critici aziendali saranno al sicuro e non raggiungibili da eventuali terze parti.

Come primo livello di difesa, per esempio, possono essere utilizzate misure biometriche come sensori di impronte digitali e telecamere IR per impedire ad utenti non autorizzati di accedere o sbloccare i dispositivi in caso di perdita o di furto. Per questo motivo Toshiba ha realizzato Portégé X20W-D, che implementa Windows Hello e Intel Authenticate che migliorano la crittografia e le opzioni di accesso sicuro, aiutando a proteggere importanti chiavi e credenziali memorizzate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − 2 =