Il mercato enterprise accoglie due nuovi dispositivi di HMD Global, la casa dei telefoni Nokia. Rispondono ai nomi di Nokia 5.1 e Nokia 3.1 e si aggiungono alla già “vasta” gamma di device del programma Android Enterprise Recommended.

L’obiettivo di quest’iniziativa, supervisionata da Google, è quello di selezionare i migliori dispositivi in grado di soddisfare determinate caratteristiche di business, con le loro specifiche hardware, software, i sistemi di sicurezza e la user experience.

Nokia 5.1 e 3.1 per Android Enterprise Recommended

android enterprise recomended google

Nokia partecipa al programma di Google sin dalla sua inaugurazione, portando ad aziende e professionisti un’esperienza software pura, sicura e costantemente aggiornata, coniugata con un design elegante e feature hardware all’avanguardia.

I nuovi Nokia 5.1 e 3.1 appartengono entrambi alla famiglia di Android One e, pertanto, riceveranno update di sicurezza mensili per i prossimi tre anni.

Le aziende potranno dunque dormire sonni tranquilli, restando protette da possibili minacce e attacchi in continua evoluzione e potendo contare sulla piena compatibilità di questi device con le API Android dedicata alla gestione enterprise.

A tal proposito, David Still, Managing Director presso Android Enterprise, ha dichiarato:

“È entusiasmante lavorare con HMD Global per rendere Android la piattaforma di mobilità prescelta per aziende globali. I telefoni Nokia sono riconosciuti per la loro innovazione e molto graditi dagli utenti business. Siamo contenti che una vasta gamma di device faccia oggi parte del programma Android Enterprise Recommended”.

È intervenuto anche Andrej Sonkin, GM Enterprise Business di HMD Global, che aggiunge:

“Dal punto di vista del prezzo offriamo uno dei più completi portafogli Android Enterprise
Recommended del mercato, rendendo gli smartphone Nokia molto competitivi e una scelta
interessante per aziende di tutte le dimensioni. Collaboriamo con i principali reseller B2B in tutto il mondo, così come direttamente con clienti nazionali e internazionali, che stanno implementando device Android nelle loro organizzazioni.

Vediamo molto interesse da parte dei settori bancario, manifatturiero, software, trasporti, telecomunicazioni, energetico, farmaceutico e automotive, per citarne alcuni”.