Spiegare di cosa realmente si occupino le aziende operanti nel campo dell’ IT è un’ardua impresa. Non tanto perché le persone non sono in grado di comprenderlo ma perché probabilmente la barriera culturale è un ostacolo difficile da sormontare. Si parla sempre più di cultura digitale e di digitalizzazione delle aziende ma spesso sia il management sia i dipendenti non ne comprendono l’importanza.

Qui le cose le abbiamo fatte sempre così e sono sempre andate bene. Perché cambiare proprio ora?“. Quante volte l’avrete sentita questa frase? Troppe volte forse ed è proprio pensandola così che si rimane indietro quando tutto il mondo intorno progredisce facendo passi da gigante, soprattutto grazie alla “tanto odiata” tecnologia.

Le coraggiose aziende che investono nella digitalizzazione e che credono nel cambiamento però devono necessariamente appoggiarsi a professionisti in grado di risolvere il problema del gap tecnologico.

Tra questi professionisti c’è l’azienda Noovle, eccellenza italiana operante nell’information tecnology e partner di Google for Work, promotrice dell’evento Change the Game. Oltre a svariati speach e workshop, Noovle e i suoi partner hanno condiviso le loro esperienza mostrando dei casi di successo ignoti a molti.

TechPrincess_DeAgostini

Ho così scoperto che il Gruppo De Agostini si è affidato al servizio Google for Work per l’infrastruttura della posta elettronica. 1179 caselle di posta senza accesso ai servizi di comunicazione evoluta ora si sono trasformate in veri e propri hub che permettono a ogni singolo dipendente di usufruire di messaggistica istantanea, conferenze audio/video, Enterprise Voice e di tutte le altre funzionalità cloud offerte da Google.

TechPrincess_Hoepli

Anche altre aziende, con alle spalle una storia, come l’editore Hoepli di Milano si sono affidate a Noovle. La libreria Hoepli ha un fortissimo sito di e-commerce che però presentava qualche problema nella pertinenza delle ricerche. Con Google Search Appliance la piattaforma è diventata più veloce e moderna e permette agli utenti di trovare più facilmente i libri che sanno cercando.

TechPrincess_autogrill

Autogrill invece ha deciso di sfruttare a pieno le potenzialità che cloud e big data hanno da offrire. Con l’aiuto di Noovle è stata sviluppata MyStore Sales, un’app a supporto dei 400 store manager di Autogrill. L’applicazione infatti permette di verificare l’andamento delle vendite in tempo reale (si aggiorna ogni 3/4 minuti). All’apparenza può sembrare una semplicissima app dedicata ai dispositivi mobile ma così non è: l’infrastruttura del sistema è molto complessa e deve essere in grado di congiungere il frontend di Autogrill con la piattaforma Google Cloud.

Questi sono solo alcuni dei casi di successo presentati durante l’evento Change The Game.

Una cosa è chiara però: purtroppo, o per fortuna, non ci si può improvvisare innovatori, bisogna avere le giuste competenze, avere grande coraggio, aver voglia di cambiare e affidarsi a giusti partner.

Nessuno ha detto che è facile; l’unica cosa certa è che l’innovazione – ai nostri tempi – è indispensabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 3 =